L'Avv. Francesco Mastro in Cassazione
L'Avv. Francesco Mastro in Cassazione
Cronaca

Droga, assolto un 21enne di Giovinazzo: «Il fatto non costituisce reato»

Nessuna ipotesi di spaccio a carico del giovane, difeso dall'avvocato Mastro. Assolto perché il fatto non è previsto dalla legge come reato

Nessuna ipotesi di spaccio di sostanze stupefacenti. È stato assolto perché il fatto non è previsto dalla legge come reato un 21enne del posto, denunciato a piede libero dai Carabinieri della locale Stazione perché trovato in possesso di 5 stecchette di hashish, pari a 3,87 grammi.

Il giudice del Tribunale di Bari, Giovanni Anglana, al termine del processo celebrato col rito abbreviato, ha assolto il 21enne, difeso dal legale Francesco Mastro che è riuscito ad ottenere l'irrilevanza penale del fatto, superando anche la più lieve previsione del reato prevista dal comma 5 dell'articolo 73, quello che disciplina la produzione, il traffico e la detenzione illeciti di stupefacenti, e che prevede la pena della reclusione da 6 mesi a 4 anni.

La disciplina dei fatti di lieve entità riguardanti stupefacenti di cui al comma 5 dell'articolo 73 ha subito numerose modifiche. Originariamente ed in base alla legge Fini-Giovanardi essa costituiva una mera circostanza attenuante idonea a comportare una riduzione delle pene. Oggi, invece, il comma 5 dell'articolo 73 non è più una circostanza attenuante, ma è divenuto una ipotesi di reato avente un trattamento che prevede la reclusione da 6 mesi a 4 anni.

A chiudere questa vicenda ci ha pensato il Tribunale di Bari, che ha assolto il 21enne, perché il fatto non costituisce reato. Adesso il giovane potrà cancellare questo buio periodo grazie al suo legale, Francesco Mastro, che nella vicenda non ha mai smesso di lottare per dimostrare la sua innocenza.
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Francesco Mastro
  • Droga Giovinazzo
  • Arresti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Coronavirus: con il nuovo decreto, sanzioni depenalizzate Coronavirus: con il nuovo decreto, sanzioni depenalizzate Il nuovo dl ha valore retroattivo: non c'è più la sanzione penale, ma solo amministrativa
Coronavirus, la Procura chiede i decreti di condanna. Volpe: «Priorità assoluta» Coronavirus, la Procura chiede i decreti di condanna. Volpe: «Priorità assoluta» Il procuratore di Bari: «Le denunce sono tante. Chiederemo una condanna ad una pena pecuniaria»
Coronavirus, continua la linea dura. Sono 1.901 le persone denunciate Coronavirus, continua la linea dura. Sono 1.901 le persone denunciate I dati della Prefettura di Bari: controllate 31.441 persone, ci sono anche 17 denunce per false attestazioni
Nuova raffica di controlli. Ma ci sono ancora troppe persone per strada Nuova raffica di controlli. Ma ci sono ancora troppe persone per strada I Carabinieri al lavoro senza sosta: malgrado il continuo richiamo al rispetto delle prescrizioni sono numerosissime le persone denunciate
Coronavirus, controlli a tappeto a Giovinazzo: fioccano 15 denunce Coronavirus, controlli a tappeto a Giovinazzo: fioccano 15 denunce Senza validi motivi sono stati trovati in giro dai Carabinieri nonostante il divieto
Salvano la vita ad un 47enne sui binari, il sindaco Depalma: «Complimenti!» Salvano la vita ad un 47enne sui binari, il sindaco Depalma: «Complimenti!» Il primo cittadino si congratula con i tre Carabinieri-eroi «che hanno tutelato la vita di una persona della nostra comunità»
1 Cade sui binari mentre arriva il treno: salvato da tre Carabinieri-eroi Cade sui binari mentre arriva il treno: salvato da tre Carabinieri-eroi La vicenda ieri: un 47enne di Giovinazzo è scivolato sulla strada ferrata. Lo hanno salvato tre eroi in divisa
1 Bar devastato, colpo di scena in aula: il 53enne torna in libertà Bar devastato, colpo di scena in aula: il 53enne torna in libertà Ieri l'udienza: l'uomo, difeso dall'avvocato Mastro, è stato scarcerato dal giudice Guerra
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.