Gli anziani
Gli anziani
Cronaca

Coronavirus, finti tamponi e autodichiarazioni: le nuove truffe agli anziani

Forse qualcuno avrà pensato che l'attività dei ladri avrebbe avuto una battuta d'arresto, proprio come l'hanno ricevuta i lavoratori perbene. Non è così

Cambia il copione per i truffatori, ma sono sempre gli anziani il bersaglio preferito dei raggiri. Succede in queste settimane in tutta Italia, anche sotto la minaccia dal Coronavirus.

Chiamano a casa fingendosi volontari della Protezione Civile. Dicono di dover effettuare il test per il Coronavirus alla cittadinanza e per questo domandano ai malcapitati l'indirizzo del proprio domicilio. L'epilogo lo conoscete già perché questi racconti si registrano continuamente. Forse qualcuno avrà pensato che l'attività dei ladri avrebbe avuto una battuta d'arresto, proprio come l'hanno ricevuta i lavoratori perbene. Non è così.

Al pretesto dei tamponi si aggiunge la consegna delle autodichiarazioni. Si richiede di restare a casa, in modo particolare ai più anziani. È possibile uscire solo per fare la spesa, per questioni di salute e necessità. Per farlo occorre l'autocertificazione. I truffatori hanno visto in questo documento una scusa per presentarsi presso le abitazioni dei più anziani. Gli sciacalli chiedono loro di farli accomodare in casa. E anche in questo caso, il furto è l'obiettivo.

Diffidate da chiunque voglia consegnarvi il modulo a casa. L'invito resta comunque quello di non uscire da casa, ma qualora siate costretti a farlo, e vi occorra l'autodichiarazione, chiamate i vostri figli o i vicini. Lo stamperanno loro per voi.
  • Truffe Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Si fingevano sordomute e chiedevano offerte ai passanti, denunciate Si fingevano sordomute e chiedevano offerte ai passanti, denunciate L'episodio sabato sera. Le due ragazze, entrambe 20enni, sono state smascherate dai Carabinieri
Truffe agli anziani con la "tecnica" del pacco, i consigli dei Carabinieri Truffe agli anziani con la "tecnica" del pacco, i consigli dei Carabinieri Un episodio avvenuto in città riaccende i riflettori sul problema che continua a ripresentarsi ciclicamente
Crescono le truffe agli anziani, i Carabinieri: «Non bisogna lasciarli soli» Crescono le truffe agli anziani, i Carabinieri: «Non bisogna lasciarli soli» I raggiri sono sempre più frequenti, due gli episodi registrati negli ultimi giorni. I consigli dell'Arma
Finti postini o corrieri: così stanno truffando gli anziani Finti postini o corrieri: così stanno truffando gli anziani Alcuni episodi a Giovinazzo. L'allarme dei parenti: «Aiutateci a diffonere l'allarme»
«Sono tuo nipote, servono soldi per ritirare un pacco». Ma è una truffa «Sono tuo nipote, servono soldi per ritirare un pacco». Ma è una truffa Allarme a Giovinazzo, dove negli ultimi giorni si sono registrati due tentativi simili. Le vittime hanno allertato i Carabinieri
1 Ricarica gratis la carta prepagata. Denunciato un truffatore Ricarica gratis la carta prepagata. Denunciato un truffatore È stato individuato dai Carabinieri. Ma gli investigatori sono convinti che l'uomo abbia messo a segno altri colpi
Si fa ricaricare la prepagata. Ma poi scappa con i soldi Si fa ricaricare la prepagata. Ma poi scappa con i soldi Due gli episodi accertati, a Giovinazzo e Molfetta. I Carabinieri al lavoro sui video delle telecamere
Fermata la banda siciliana che spacciava soldi falsi nel sud Italia Fermata la banda siciliana che spacciava soldi falsi nel sud Italia Decine e decine sono i casi segnalati anche in provincia di Bari. In quattro arrestati dalla Guardia di Finanza
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.