Damascelli sotto il cavalcaferrovia
Damascelli sotto il cavalcaferrovia
Politica

Cavalcaferrovia via Daconto: degrado avanza, Damascelli pressa la Regione Puglia

In un video, il Consigliere di Forza Italia ricorda gli 800.000 euro ottenuti per la ristrutturazione e lo stato in cui versa il ponte

Appare sempre più degradato il cavalcaferrovia di via Daconto, ancora oggi sottoposto al transito veicolare ed alle vibrazione del passaggio sottostante di treni sulla linea ferroviaria adriatica.

A segnalarlo in un video apparso su tutti i canali social è il Consigliere regionale di Forza Italia Domenico Damascelli, colui il quale si impegnò qualche mese addietro per l'audizione in V Commissione della Regione Puglia dei Dirigenti e degli amministratori giovinazzesi, ottenendo l'impegno dell'Ente a stanziare definitivamente 800.000 euro per la ristrutturazione ed il consolidamento di un ponte ormai sottoposto all'azione dell'erosione degli agenti atmosferici e del tempo.

In precedenza il Comune aveva inviato a Roma documentazione sullo stato del cavalcaferrovia, così come richiesto dall'allora Ministro al ramo, Danilo Toninelli all'indomani dei luttuosi fatti di Genova, riuscendo poi, anche grazie all'impegno dei parlamentari del territorio, ad ottenere i primissimi risultati grazie ad un tavolo di confronto in Regione. Questo, fino all'intervento di Damascelli, che oggi, a pochi mesi dalla tornata elettorale, ne rivendica il risultato e torna a premere sull'acceleratore.

Dalla sua realizzazione sono trascorsi poco meno di 40 anni e quell'infrastruttura, decisiva per aggirare la ferrovia e per agevolare il traffico veicolare, sembra ormai allo stremo, come appare chiaro dal video (clicca qui). Ferri che fuoriescono dal cemento armato, corrosione, infiltrazioni sono state evidenziate dal Consigliere regionale bitontino, che adesso chiede che tutte le parti facciano il loro, iniziando dalla Regione Puglia, e che si agisca in tempi brevi.

La sicurezza dei cittadini non può essere mai in secondo piano.
  • Domenico Damascelli
  • Cavalcaferrovia via Daconto
Altri contenuti a tema
Bandita la gara per la manutenzione straordinaria del cavalcaferrovia Bandita la gara per la manutenzione straordinaria del cavalcaferrovia L'importo complessivo è di oltre 655mila euro
Elezioni, Damascelli: «Il nostro cammino continua» Elezioni, Damascelli: «Il nostro cammino continua» Il consigliere uscente di Forza Italia non ha ottenuto il seggio pur avendo raddoppiato le preferenze: «Risultato straordinario, voti frutto dell'impegno sul territorio»
Oltre 6.600 voti non bastano a Damascelli. Ma Iannone guarda avanti Oltre 6.600 voti non bastano a Damascelli. Ma Iannone guarda avanti Una lettera aperta per commentare il voto e ribadire l'impegno nel centrodestra del Consigliera comunale giovinazzese
Regionali, Forza Giovinazzo spinge Domenico Damascelli alla riconferma Regionali, Forza Giovinazzo spinge Domenico Damascelli alla riconferma Dalla segreteria sostegno a Raffaele Fitto presidente
Cavalcaferrovia, manutenzione straordinaria con una novità Cavalcaferrovia, manutenzione straordinaria con una novità Il Sindaco Depalma: «Grande sinergia tra Comune e Regione»: L'Assessore Depalo: «Un altro atavico problema sarà risolto»
Lavori manutentivi al cavalcaferrovia di via Daconto Lavori manutentivi al cavalcaferrovia di via Daconto Nei prossimi mesi il via al bando per complessivi 800.000 euro
Morte Tulipani, il commiato della politica regionale Morte Tulipani, il commiato della politica regionale Emiliano:«Il mio dolore è quello di una intera comunità»
IRAP, esenzione per le imprese che si insedieranno in Puglia IRAP, esenzione per le imprese che si insedieranno in Puglia Il Consiglio regionale ha approvato all'unanimità la proposta di Domenico Damascelli
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.