Le buste appese al cestino portarifiuti. <span>Foto Gabriella Serrone</span>
Le buste appese al cestino portarifiuti. Foto Gabriella Serrone

Quelle insopportabili buste appese al cestino di via Sindolfi

Si ripete lo scempio dell’abbandono di rifiuti a ridosso di Via Daconto

Non si arresta lo scellerato malcostume dell'abbandono dei rifiuti, che deturpa l'intera città con buste e bustarelle lasciate sul ciglio della strada o accanto a piccoli cestini.

Proprio come avviene ormai da tempo all'incrocio tra via Sindolfi e Via Daconto, di cui abbiamo parlato più volte e denunciato con forza lo stato indecoroso. E nonostante le numerose denunce alla nostra redazione fatte da cittadini che vivono in quella stradina o nei paraggi e da alcuni passanti, il/la "furbetto/a" non intende desistere e continua a lasciare sacchetti ricolmi di immondizia accanto a quel cestino adatto a contenere solo carte o piccoli scarti.

Certo, un'evoluzione c'è ed è visibile dalla foto a corredo dell'articolo. Se prima soleva lasciare le buste a terra, non preoccupandosi di sporcare ed ingombrare la strada, fin troppo piccola, adesso le appende direttamente al cestino, forse nella grottesca convinzione di essere meno colpevole.

Ed invece lo/la sporcaccione/a non lo sa che l'Inferno se l'è guadagnato ugualmente e come lui/lei tanti altri che si ostinano a non voler conferire i rifiuti secondo il calendario della raccolta porta a porta, ritenendo di essere nel giusto, perché impossibile sarebbe sopportare l'olezzo per giorni, prima che i bidoncini contenenti l'umido, ma anche il secco, vengano svuotati dagli operatori.

Intanto, molti residenti invocano a gran voce le telecamere proprio in quel punto di via Sindolfi per incastrare chi lascia di tutto, sfruttando solitamente il buio per agire indisturbato ed ignorando regole e divieti di ogni sorta. Resta il pessimo biglietto da visita notabile da tutti coloro i quali arrivano a Giovinazzo in auto scendendo il cavalcaferrovia di via Daconto. Non c'è che dire...bisogna ringraziare per questa splendida pubblicità.

Continueremo a monitorare la situazione ed a documentare lo stato di quegli angoli presi di mira, per evitare che questa barbara e villana abitudine diventi sempre più la normalità.
  • Rifiuti Giovinazzo
  • via Sindolfi
  • via Daconto
Altri contenuti a tema
Ancora inciviltà in piazzetta Stallone Ancora inciviltà in piazzetta Stallone La denuncia di una lettrice
Rifiuti nei pressi di un'isola ecologica: l'amarezza del sindaco di Giovinazzo Rifiuti nei pressi di un'isola ecologica: l'amarezza del sindaco di Giovinazzo Depalma: «Tutto diventa inutile se i cittadini decidono di abbandonarli per terra»
I furbetti dell'indifferenziato in azione in via XX Settembre I furbetti dell'indifferenziato in azione in via XX Settembre Costante l'abbandono di rifiuti all'angolo con via Vernice
Rifiuti abbandonati e sversamenti illeciti: beccati due incivili Rifiuti abbandonati e sversamenti illeciti: beccati due incivili Depalma: «Azione Polizia Locale a trecentosessanta gradi»
Il solito vergognoso spettacolo in via De Ninno Il solito vergognoso spettacolo in via De Ninno L'ormai consueto abbandono di rifiuti sembra non interessare ai residenti
Continuano i roghi e l'abbandono di rifiuti nell'agro di Giovinazzo Continuano i roghi e l'abbandono di rifiuti nell'agro di Giovinazzo Tante le denunce dei lettori, stanchi di una situazione in cui le istituzioni sembrano latitare
Sciopero nazionale settore ambiente: possibili disagi nella raccolta rifiuti organici Sciopero nazionale settore ambiente: possibili disagi nella raccolta rifiuti organici Una nota di Palazzo di Città spiega le modalità di conferimento
Sul lungomare di Ponente raccolta "differenziata" solo a parole (VIDEO) Sul lungomare di Ponente raccolta "differenziata" solo a parole (VIDEO) La denuncia di un lettore attraverso le immagini
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.