Prodotti etici Iamme
Prodotti etici Iamme
Speciale

Successo per i prodotti etici "Iamme" nei supermercati Megamark

In 10 giorni vendute oltre 10mila confezioni di conserve di pomodoro

Successo oltre le attese per i prodotti etici contro il caporalato 'Iamme' in vendita dal 20 dicembre nei supermercati del Gruppo Megamark di Trani e frutto dell'intesa della realtà leader nella distribuzione moderna del Mezzogiorno con le associazioni NO CAP e Rete Perlaterra.

Tra il 20 e il 31 dicembre, infatti, sono state vendute oltre 10.000 confezioni tra pelati, passate e salse a marchio 'Iamme' nei supermercati a insegna A&O, Dok, Famila, Iperfamila e Sole365 presenti in Puglia, Campania, Molise, Basilicata e Calabria. E, a partire da questa settimana, sono in vendita anche i primi prodotti ortofrutticoli freschi 'Iamme' (finocchi, peperoni e cavolfiori) raccolti nel Metapontino, dove i braccianti coinvolti nel progetto da alcuni giorni si recano nei campi a bordo di un nuovo van.

Il progetto 'Iamme' mira a contrastare il caporalato e il lavoro irregolare nel settore agricolo, garantendo ai produttori un equo compenso per i loro prodotti, poi venduti al giusto prezzo nei supermercati, e ai lavoratori il pieno rispetto dei loro diritti, a partire dall'applicazione del contratto collettivo del lavoro; ad oggi sono già 122 i braccianti regolarmente assunti dalle imprese agricole e di trasformazione individuate da Rete Perlaterra, l'associazione che promuove le pratiche agroecologiche di lavoro della terra e di produzione del cibo buono, con alla base alti contenuti etici e sociali. A recitare un ruolo fondamentale nel progetto l'associazione internazionale NO CAP, creata nel 2011 da Yvan Sagnet e in prima linea nella lotta al caporalato; l'associazione, a seguito di verifiche proprie e dell'ente di certificazione DQA accreditato presso il Mipaaf (Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali) e Accredia, rilascia alle imprese virtuose il bollino 'NoCap' che garantisce il rispetto di alcuni criteri etici e ambientali, in primis il lavoro regolare nei campi.

"I dati di vendita – spiega Francesco Pomarico, direttore operativo del Gruppo Megamark – vanno oltre le più rosee previsioni e ci incoraggiano a fare sempre di più e sempre meglio sul tema dell'etica del lavoro. Ringrazio i partner e i nostri clienti dei nostri supermercati che, liberi di scegliere prodotti etici e di qualità, stanno decretando il successo di questa iniziativa".

"Per le imprese agricole e della trasformazione che in questi anni hanno resistito alla pesantissima crisi che ha colpito tutta l'agricoltura produttiva scaricando sulla sicurezza alimentare e sul lavoro di braccianti e famiglie agricole i ritardi del nostro sistema agroalimentare – dichiara Gianni Fabbris, presidente di Rete PerlaTerra – è arrivato il tempo di dare un segnale forte alla società e ai cittadini: si può ripartire mettendo al centro i diritti di consumatori, imprese e lavoratori. Per noi, l'accordo con la distribuzione responsabile, di cui il gruppo Megamark è oggi una virtuosa testimonianza, per una filiera etica ha una grande importanza e indica la strada su cui costruire l'alleanza fra produttori, distributori e cittadini e contribuire a restituire valore economico, sociale e ambientale al nostro cibo".

"Il successo di questa prima fase – ricorda Yvan Sagnet a capo dell'associazione NO CAP – dimostra che, con un po' di sforzo e responsabilità da parte di ciascuno, si può contribuire a rendere il nostro mondo migliore, a partire dalla consapevolezza del cittadino-consumatore. Ogni euro speso nell'acquisto dei prodotti a marchio Iamme-NoCap va ad alimentare un circuito virtuoso in cui ai produttori viene finalmente riconosciuto il giusto prezzo per i loro prodotti e ai lavoratori viene restituita dignità e pieno riconoscimento dei loro diritti".
  • gruppo megamark
Altri contenuti a tema
"Donne braccianti contro il caporalato": presentato il progetto di Megamark, No Cap e Rete Perlaterra "Donne braccianti contro il caporalato": presentato il progetto di Megamark, No Cap e Rete Perlaterra La prima filiera bio-etica contro lo sfruttamento dedicata alle donne è realtà
A Giovinazzo il nuovo Famila Superstore del Gruppo Megamark A Giovinazzo il nuovo Famila Superstore del Gruppo Megamark Circa 3 milioni l’investimento e 20 nuove assunzioni
Sorrisi dietro la mascherina, Megamark omaggia con un video tutti i lavoratori Sorrisi dietro la mascherina, Megamark omaggia con un video tutti i lavoratori La nuova quotidianità dei supermercati Dok, Famila e Sole365 nel video realizzato “da casa” dall’agenzia di comunicazione “I Monelli”
Filiere, solo 40 milioni sull'agroalimentare con PSR regionale Filiere, solo 40 milioni sull'agroalimentare con PSR regionale La denuncia di Coldiretti Puglia in un incontro a cui, tra gli altri, hanno partecipato il Sottosegretario L'Abbate ed i vertici del Gruppo Megamark
Nasce "Iamme", il marchio di qualità etico che sfida il caporalato Nasce "Iamme", il marchio di qualità etico che sfida il caporalato Il progetto "No Cap" e "Megamark". Comunicazione a cura dell'agenzia "I Monelli"
Gabriele Cirilli a Giovinazzo: stasera la conferenza stampa di presentazione Gabriele Cirilli a Giovinazzo: stasera la conferenza stampa di presentazione L'evento chiuderà i festeggiamenti in onore di Maria SS di Corsignano
In Fiera del Levante la "SuperMegaFesta" del Gruppo Megamark In Fiera del Levante la "SuperMegaFesta" del Gruppo Megamark I 45 anni di attività celebrati con 6500 persone fra dipendenti e familiari. Tra gli ospiti Jury Chechi, il comico Pintus e Al Bano Carrisi
Supermercati del Gruppo Megamark chiusi il 1° maggio Supermercati del Gruppo Megamark chiusi il 1° maggio Serrande abbassate a Famila, nei Dok e A&O. In Fiera del Levante la festa dei dipendenti per i 45 anni di attività
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.