Pino Tulipani
Pino Tulipani
Attualità

Pino Tulipani: «La nostra contaminazione è l'amore»

Lettera aperta del Garante dei Diritti delle Persone con Disabilità della Regione Puglia

Elezioni Regionali 2020
Il Garante dei Diritti delle Persone con Disabilità della Regione Puglia, il giovinazzese Pino Tulipani, nelle scorse ore ha inteso un messaggio di speranza e positività alle persone con disabilità e alle loro famiglie, forse uno dei nodi cruciali in questi periodo di così grave emergenza sanitaria, probabilmente senza precedenti nella storia repubblicana del nostro Paese.

«In questi giorni sto ricevendo in privato molte testimonianze di affetto attraverso messaggi e filmati. Sento il dovere e l'esigenza di raggiungere tutti voi per dirvi innanzitutto che i vostri messaggi e le vostre immagini mi provocano un'incontenibile e grande emozione», scrive.

Tulipani non si sofferma in superficie ed affronta il problema mettendo l'accento su quella che a buon diritto è una «scommessa collettiva, anzi globale, da vincere». Una scommessa che interessa la popolazione italiana nella sua interezza, ma anche e soprattutto quella fetta di nazione che vive e (con)vive con la disabilità, con tutto ciò che che consegue. Una porzione di Paese che non deve sentirsi affatto sola, smarrita. In Puglia, in particolare, c'è e ci sarà ancora, è il messaggio che Tulipani vuol far arrivare, un organo che volgerà sempre lo sguardo in quella direzione, intercettando interrogativi, richieste, paure.

L'AMORE ARMA POTENTISSIMA

«Abbiamo un avversario invisibile e feroce così come le diagnosi o le cause che hanno determinato nelle nostre vite i verdetti più duri anzi, più amari, rispetto ai quali, abbiamo resistito sempre e comunque con un'arma, quella dell'Amore - sottolinea il Garante per i Diritti delle Persone con Disabilità -. Il suo esercizio ci ha resi comprensivi e rassegnati di fronte ai duri di cuore e agli sportelli dell'arida burocrazia. L'Amore, che è anche comprensione, sarà ancora una volta la nostra "contaminazione" che ci renderà più forti e più preparati ad affrontare il futuro e le sfide che attendono l'intera umanità.
Vi raggiungano espressioni di ogni bene - si legge ancora nella nota - , quel bene che invade la mia esistenza e il mio destino. Quel bene che estendo a tutti coloro che non ho potuto ancora raggiungere o per i quali non ho potuto essere uno strumento di aiuto perché la burocrazia è stata più forte. Un bene che estendo a quegli ammalati gravi e gravissimi che hanno genitori che non hanno più voglia di lottare e si sono rassegnati e arresi».

LA VOGLIA DI NON MOLLARE E RIPARTIRE

Pino Tulipani, rispondendo non solo ad uno spirito molto forte tipico della sua personalità, ma anche facendo appello alla sua fede, quella di cattolico convinto, scrive ancora: «Dopo questa tempesta dobbiamo tutti insieme dimostrare che siamo una forza reale in questa bella Italia che sa reagire con estro e fantasia. La nostra forza sarà sempre autentica - rimarca il Garante - perché conosce già la sofferenza e le emergenze, le paure e lo smarrimento ma anche il senso plastico e reale di protezione. Saremo quindi quella parte d'Italia e del mondo che saprà fare sempre qualcosa in più per chi è nella fragilità, nella desolazione e nel disagio. Saremo chiamati a testimoniare ancora di più l'AMORE per il PROSSIMO, quello vero, radicato nel nostro cuore. Saremo una grande realtà.
Al termine di questa crisi - è l'auspicio che potrebbe tramutarsi in convinzione -, i nostri sacrifici avranno un valore reale ed etico nella richiesta di più protezione e nella richiesta di vivere il diritto nella pienezza della Costituzione Italiana, della Convenzione ONU, dei Diritti Universali e delle Leggi esistenti».


«Il mio impegno personale, nello svolgimento del mio ruolo di Garante dei Diritti delle Persone con Disabilità della Regione Puglia sarà ancora di più di sprono e capace di apportare benefici reali», la sua conclusione che somiglia ad un manifesto per i prossimi mesi, quelli in cui un Paese intero dovrà risalire una strada fattasi all'improvviso e decisamente irta e piena di insidie.
  • Pino Tulipani
Altri contenuti a tema
Un alberello nella sede del Consiglio regionale della Puglia per ricordare Pino Tulipani Un alberello nella sede del Consiglio regionale della Puglia per ricordare Pino Tulipani Loizzo: «Da lui abbiamo imparato tanto»
I Consiglieri regionali 5 Stelle ricordano Pino Tulipani I Consiglieri regionali 5 Stelle ricordano Pino Tulipani La sottolineatura: «Ancora più forte la responsabilità di mettere in pratica quanto da lui scritto in quella lettera»
Il saluto di Agostino Picicco all'amico Pino Tulipani Il saluto di Agostino Picicco all'amico Pino Tulipani Il commiato commosso del compagno di tanti progetti comuni
Morte Tulipani, il commiato della politica regionale Morte Tulipani, il commiato della politica regionale Emiliano:«Il mio dolore è quello di una intera comunità»
1 Francesca Galizia ricorda l'ultima battaglia di Pino Tulipani Francesca Galizia ricorda l'ultima battaglia di Pino Tulipani La deputata pentastellata sottolinea l'impegno per le persone autistiche in questo periodo di reclusione forzata in casa
Pino Tulipani non c'è più: il cordoglio dell'Amministrazione comunale Pino Tulipani non c'è più: il cordoglio dell'Amministrazione comunale Il Garante regionale dei diritti delle persone con disabilità. Mancherà a tantissimi
20 È morto Pino Tulipani. Il gigante dei diritti dei disabili È morto Pino Tulipani. Il gigante dei diritti dei disabili Il Garante regionale dei diritti delle persone con disabilità aveva 59 anni. È stato vice sindaco di Giovinazzo
La Biblioteca-giardino degli Angeli della Vita presidio di civiltà La Biblioteca-giardino degli Angeli della Vita presidio di civiltà Sollecito: «Spazio anonimo e abbandonato, oggi germoglio di convivialità»
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.