Le targhe
Le targhe
Chiesa locale

Oggi la posa della pietra d'inciampo "Accanto agli operai"

L'idea sta toccando tutte le città della Diocesi nel ricordo di don Tonino Bello

Prosegue l'attuazione di una idea nata in occasione del 25° dies natalis del Servo di Dio don Tonino Bello, quella cioè collocare alcune "pietre di inciampo" in luoghi emblematici del suo episcopato.

Dopo la prima, collocata nei pressi della parrocchia S. Famiglia in Ruvo di Puglia "Fratello Marocchino" in ricordo dell'impegno profuso nei confronti dei primi immigrati marocchini, e la seconda "L'ultimo sguardo", all'esterno del santuario Madonna delle Grazie della stessa città, che rimanda al momento del decesso avvenuto il 20 aprile del 1993, con lo sguardo rivolto alla Vergine, le prossime due pietre saranno collocate a Giovinazzo e Terlizzi.

OGGI A GIOVINAZZO

Oggi, mercoledì 19 agosto 2020, alle ore 18,00, sul piazzale antistante la stazione di Giovinazzo, sarà benedetta la pietra "Accanto agli Operai", in memoria di quel 15 febbraio 1983 in cui il vescovo, da pochissimo insediato in Diocesi, prese posizione in favore degli operai delle Acciaierie che protestavano occupando i binari della ferrovia.

SABATO A TERLIZZI

Sabato 22 agosto, alle ore 19,00, dinanzi alla Chiesetta di S. Maria della Stella, a Terlizzi, sarà la volta della pietra "L'incendio del Carro", nello spazio in cui viene allestito il Carro Trionfale – quest'anno purtroppo impedito dalla pandemia – che nella notte tra il 21 e il 22 agosto del 1991 fu incendiato, suscitando lo sdegno di tutta la popolazione e un intervento deciso di don Tonino contro la criminalità e l'illegalità.


L'iniziativa è stata curata dall'Ufficio Comunicazioni sociali della Diocesi in collaborazione con la Vicaria di Giovinazzo e di Terlizzi e con le rispettive Amministrazioni comunali.
I due momenti saranno presenziati dal vescovo S.E. Mons. Domenico Cornacchia e dai rispettivi Sindaci delle città Tommaso Depalma e Ninni Gemmato. L'invito ad essere presente è rivolto a chiunque lo desideri, soprattutto a quanti hanno vissuto personalmente gli eventi ricordati.
Non si tratta di ulteriori monumenti, ma di semplici segni – targhe in plexiglass formato A4, fissate su pietra naturale – che recano il titolo e un qrcode che invita a guardare il breve documento video, realizzato da TV 2000 in collaborazione con l'Ufficio Comunicazioni sociali della Diocesi.
Pietre d'inciampo, appunto, segni che invitano sì a fermarsi e fare memoria, ma che sollecitano a farne memoriale, cioè ad attualizzarne il contenuto e le scelte.

Il progetto proseguirà nelle prossime settimane con ulteriori pietre collocate a Molfetta e ancora nelle altre tre città della Diocesi.
  • Don Tonino Bello
  • Pietre d'inciampo
Altri contenuti a tema
Don Tonino è Venerabile: celebrazione a Molfetta. Presenti Depalma e Arbore Don Tonino è Venerabile: celebrazione a Molfetta. Presenti Depalma e Arbore Emozione dei fedeli alla lettura del Decreto da parte del Card. Semeraro
Don Tonino "Venerabile": l'emozione del sindaco di Giovinazzo Don Tonino "Venerabile": l'emozione del sindaco di Giovinazzo Depalma: «Nella nostra anima lui è già Santo. Il suo messaggio ha tracimato i confini del tempo»
Don Tonino Bello è Venerabile Don Tonino Bello è Venerabile Il Papa ha firmato il decreto. Esulta Monsignor Cornacchia
Premio letterario "don Tonino Bello": tutti i premiati Premio letterario "don Tonino Bello": tutti i premiati La manifestazione on line si è tenuta venerdì 14 maggio
Un convegno della Consulta delle Aggregazioni Laicali per ricordare don Tonino Bello Un convegno della Consulta delle Aggregazioni Laicali per ricordare don Tonino Bello Domani sera si parlerà del tema "L'eredità da vivere. Sfide ai laici nel magistero di don Tonino Bello"
La Diocesi ricorda don Tonino Bello La Diocesi ricorda don Tonino Bello Cade oggi il 28° anniversario dalla sua morte
 “La carezza di Dio. Lettera a Giuseppe”. Edizione speciale del libro di don Tonino Bello  “La carezza di Dio. Lettera a Giuseppe”. Edizione speciale del libro di don Tonino Bello L'introduzione curata da Mons. Domenico Cornacchia
La Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi indice il Premio letterario "Don Tonino Bello" La Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi indice il Premio letterario "Don Tonino Bello" Tutte le info per iscriversi entro la scadenza del 31 gennaio 2021
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.