Un'aula del Tribunale
Un'aula del Tribunale
Cronaca

Minacce all'avvocato per evitare il sequestro di immobili a Giovinazzo: 50enne a processo

Il bitontino Domenico Lisi è stato rinviato a giudizio: è accusato di tentata estorsione. Il processo inizierà il prossimo 2 aprile

Il giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Bari Rosa Anna Depalo ha rinviato a giudizio il 50enne di Bitonto Domenico Lisi, accusato di tentata estorsione ad un avvocato barese.

Stando alle indagini della Procura di Bari, l'uomo avrebbe tentato di costringere il legale, minacciandolo, a rinunciare all'esecuzione di un sequestro conservativo disposto dalla Corte di Appello di Bari, nell'ambito di un procedimento civile per risarcimento danni nel quale l'avvocato difendeva una famiglia controparte di Lisi.

I fatti risalgono al 4 ottobre 2018. Lisi, in concorso con due donne, che nelle telefonate minatorie si qualificavano come moglie e figlia, avrebbe intimato al professionista di non eseguire il sequestro, del valore complessivo di circa 300mila euro e relativo alla restituzione di alcuni immobili a Giovinazzo. «Abbiamo già tutto pronto – gli avrebbero detto – quindi le diamo otto giorni di tempo da ora».

All'avvocato sarebbe anche arrivata indirettamente la minaccia di dar fuoco al suo studio. Il processo inizierà il prossimo 2 aprile dinanzi al Tribunale di Bari. La vittima, costituita parte civile, è difesa dall'avvocato Gaetano Sassanelli. L'imputato è detenuto agli arresti domiciliari dal 29 ottobre scorso.
  • Immobili Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Minaccia l'avvocato: «Ti incendio lo studio». Arrestato un 59enne Minaccia l'avvocato: «Ti incendio lo studio». Arrestato un 59enne L'uomo è accusato di estorsione: ha cercato di ottenere la restituzione di alcuni immobili a Giovinazzo
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.