Messa al Casale di Corsignano
Messa al Casale di Corsignano
Religioni

Messa al Casale, Mons. Cornacchia: «Con Maria verso ciò che è essenziale» (FOTO)

Folta partecipazione di devoti e autorità alla celebrazione di questa mattina nell’agro giovinazzese

È un appuntamento irrinunciabile per i giovinazzesi più affezionati e segna di fatto l'inizio del clou dei festeggiamenti in onore di Maria SS. di Corsignano.

La Messa nel Casale di Corsignano ha richiamato questa mattina tanti devoti e un'importante rappresentanza delle autorità civili cittadine, che si sono ritrovati e radunati in preghiera in quella zona della campagna giovinazzese in cui affondano le radici del culto della co-patrona della città e della storia di Giovinazzo.

A presiedere la celebrazione, come vuole la tradizione, il Vescovo della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, attorniato da alcuni rappresentanti del clero cittadino. Un ritorno, quello di Mons. Cornacchia, dopo la parentesi pandemica, che nei due anni di emergenza aveva imposto nel 2020 una sospensione dei riti legati alla Festa Patronale e nel 2021 una rimodulazione finalizzata al contenimento della diffusione del contagio.

Nella sua omelia, don Mimmo, appellativo con cui Cornacchia ama farsi chiamare, ha esortato a seguire l'esempio di Maria per costruire una famiglia solida, che rifugga la precarietà delle cose frivole e fugaci e fondi le proprie fondamenta su ciò che è essenziale, vero e autentico. Un invito, dunque, a basare la quotidianità su ciò che è davvero importante, l'amore, che dà solidità alla vita di ogni giorno e rimane immutato nonostante il passare del tempo.

Poi, il Vescovo ha rivolto un pensiero a Papa Luciani, che verrà beatificato tra due settimane e la cui dottrina aveva come filo conduttore principale proprio l'amore di Maria per Gesù, quel sentimento naturale ed al tempo stesso divino che i credenti sono chiamati a riconoscere e riprodurre nella propria vita di cristiani.

La messa al Casale è stata preceduta dalla celebrazione delle ore 6,00 nella chiesetta di S. Maria di Corsignano (Padre Eterno), officiata a devozione dei marittimi giovinazzesi.

Nelle nostre foto, per cui ringraziamo Giangaetano Tortora, il breve racconto di una mattinata di preghiera e adorazione che inaugura ufficialmente la tre giorni di Festa dedicata a Maria di Corsignano.
4 fotoMessa al Casale di Corsignano 2022
IMG WAIMG WAIMG WAIMG WA
  • Mons. Domenico Cornacchia
  • Festa Patronale Maria SS di Corsignano
  • Casale di Corsignano
Altri contenuti a tema
A Milano presentato il volume su don Tonino di Mons. Cornacchia A Milano presentato il volume su don Tonino di Mons. Cornacchia Agostino Picicco tra gli intervenuti all'evento letterario
Processione di Maria SS di Corsignano: il nostro FOTORACCONTO Processione di Maria SS di Corsignano: il nostro FOTORACCONTO Ieri sera la Festa esterna. E Mons. Cornacchia in piazza ricorda ancora Angelo Stallone e la mamma ucraina morti negli ultimi giorni
Si chiude la Festa Patronale: il programma del lunedì Si chiude la Festa Patronale: il programma del lunedì Atteso il matinée musicale a cura della Grande Orchestra di Fiati Città di Conversano “G. Ligonzo”
Monsignor Cornacchia ricorda Angelo Stallone nel Pontificale della domenica Monsignor Cornacchia ricorda Angelo Stallone nel Pontificale della domenica Stamane la solenne celebrazione nel giorno della Festa esterna in onore di Maria SS di Corsignano
È il giorno di Maria di Corsignano: il programma della domenica della Festa È il giorno di Maria di Corsignano: il programma della domenica della Festa Stasera torna dopo tre anni la processione della sacra icona
Festa Patronale 2022: il programma del sabato Festa Patronale 2022: il programma del sabato Stasera l'attesissimo Corteo Storico
Memoria liturgica di Maria di Corsignano: il programma completo a Giovinazzo Memoria liturgica di Maria di Corsignano: il programma completo a Giovinazzo In serata la traslazione del Manto della Madonna
Festa Patronale Giovinazzo, il programma del 16 agosto Festa Patronale Giovinazzo, il programma del 16 agosto Nel succorpo della cattedrale c'è "Arte in Cripta" ed in Sala San Felice la mostra degli stemmi nobiliari
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.