Corso genitori
Corso genitori
Vita di città

Mamma e papà non si nasce, lo si diventa

Dieci incontri nel Consultorio diocesano a Molfetta

Al via con il primo appuntamento dell'iniziativa, come di consueto lanciata in autunno e in primavera, promossa in modo gratuito dal Consultorio diocesano "Dott.ssa Angelica Mancini" volta a guidare le coppie di futuri mamme e papà all'accoglienza di un figlio.

Un'arte difficile ed instancabile quella del genitore, la cui peculiarità consiste proprio nel vivere l'attesa e la gioia di una vita che cresce e sta per venire al mondo, nel maturare ulteriori responsabilità, competenze, buona volontà e tanto, tanto amore incondizionato. Genitori e professionisti nelle discipline psicologiche, ginecologiche, pediatriche, pedagogiche, saranno insieme per dar voce ad esperienze ed insegnare il culto del tempo nella vita di coppia, messa alla prova per un passo tanto impegnativo quanto meraviglioso: la nascita di un bambino. Lo stile degli incontri sarà laboratoriale - esperienziale ed i partecipanti ne saranno protagonisti; potranno contare non solo su un supporto formativo ma, soprattutto, esprimere ansie, dubbi, gioie ed aspettative poiché i vissuti saranno comunicati e valorizzati. Il corso, che ha preso il via il 16 ottobre, prevede due incontri settimanali presso la sede del consultorio diocesano di Molfetta, in piazza Garibaldi, con orari he partono dalle ore 19.30. Gli incontri saranno tenuti da psicologi e psicoterapeuti, pedagogisti e ginecologi. La conclusione il 27 novembre con il vescovo Luigi Martella. "Accogliere la vita che nasce" il titolo del suo incontro.

È possibile prenotare la partecipazione al numero 080/3975372 tutti i giorni dalle ore 17.00 alle ore 20.00.
  • Genitori
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.