La tartaruga salvata a Giovinazzo
La tartaruga salvata a Giovinazzo
Cronaca

La tartaruga è impigliata in una rete, i bagnanti la salvano

Tre persone hanno salvato l'animale, della specie caretta caretta, rimasto intrappolato in una rete da pesca

Quella tartaruga intrappolata in una vecchia rete da posta abbandonata ha catturato la loro attenzione. Così, tre bagnanti non ci hanno pensato su due volte, ed hanno salvato una tartaruga marina, della specie caretta caretta - a forte rischio estinzione dal pianeta -, sul litorale sud di Giovinazzo.

Una storia da "libro cuore": la scrivono Gianni Pagano, Nicola Cataldo e Nicola Buonanova. L'animale, era avvolta da una rete da posta e da una busta in plastica. Dopo averla recuperata e portata a riva, l'hanno liberata dalle maglie - che hanno causato una lesione da costrizione alla pinna anteriore sinistra - e l'hanno posta in una cesta in attesa dell'arrivo dei volontari del centro di recupero tartarughe marine di Molfetta, prontamente allertati.

Una storia a lieto fine consegnata direttamente a Pasquale Salvemini, giunto in loco: «Fiore (così è stata ribattezzata la tartaruga marina, nda) è stata fortunata, ma avrà bisogno di un mese per recuperare la pinna e poi poter tornare in mare». Ogni giorno nel mondo vengono riversate in mare tonnellate di rifiuti plastici che incidono sull'ecosistema e complicare la vita di tante specie. Una delle più colpite è sicuramente quella delle tartarughe marine.

Questi animali, infatti, finiscono sempre più spesso impigliati nelle reti da pesca. Fiore è stata fortunata (l'istinto di salvarla dei tre bagnanti è stato troppo forte, il gesto commovente, nda), ma quante invece trovano la morte? «Da una stima sottodimensionata - conclude - sono migliaia quelle che non ce la fanno».
  • Tartarughe Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Nasce Adrionet, una svolta epocale per la tutela delle tartarughe Nasce Adrionet, una svolta epocale per la tutela delle tartarughe Condividerà dati e procedure operative. Ne farà parte anche il centro di recupero di Molfetta
Tartaruga spiaggiata alla Trincea. Secondo esemplare in una settimana Tartaruga spiaggiata alla Trincea. Secondo esemplare in una settimana In corso le consuete analisi per capire la causa del decesso: l'esemplare era in avanzato stato di decomposizione
Rinvenuta un'altra tartaruga caretta caretta in decomposizione Rinvenuta un'altra tartaruga caretta caretta in decomposizione L'esemplare era morto da tempo, considerato l'avanzato stato di decomposizione della carcassa
Ennesima tartaruga spiaggiata, è strage di esemplari lungo la costa Ennesima tartaruga spiaggiata, è strage di esemplari lungo la costa 6 esemplari di caretta caretta sono stati rinvenuti negli ultimi 2 giorni fra Trani e Giovinazzo
Un'altra tartaruga marina trovata in spiaggia senza vita Un'altra tartaruga marina trovata in spiaggia senza vita La carcassa dell'animale, lungo 80 centimetri, è stato ritrovato nei pressi del Mikki Beach
Il mare continua a spiaggiare tartarughe Il mare continua a spiaggiare tartarughe Rinvenuto un altro esemplare sul lungomare di Ponente
Ritrovate due tartarughe spiaggiate a Levante e a Ponente Ritrovate due tartarughe spiaggiate a Levante e a Ponente Gli esemplari ritrovati sulla costa dopo le ultime mareggiate: entrambi sono della specie caretta caretta
Tartaruga ritrovata senza testa e pinne: era una caretta caretta Tartaruga ritrovata senza testa e pinne: era una caretta caretta È stata ritrovata lungo lo scalo di alaggio del porticciolo in avanzato stato di decomposizione
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.