Casa di riposo San Francesco - ingresso
Casa di riposo San Francesco - ingresso
Vita di città

«La Casa di riposo San Francesco è un bene di tutti i giovinazzesi»

Un post che diventa lettera aperta. Le considerazioni di Nicola Turturro, ex dipendente della struttura

«La Casa di riposo San Francesco è un bene di tutti i giovinazzesi».

Ce lo ha ripetuto quando lo abbiamo contattato per telefono ed ha rafforzato il suo concetto: «Lo penso davvero. Non voglio essere divisivo, tutt'altro. Penso che quello sia una posto in cui è passata tanta vita, tante storie, tanti destini dei giovinazzesi. Voglio solo il bene per quel luogo».
Nicola Turturro è stato uno dei dipendenti che, insieme ad altri, ha guidato le battaglie di lavoratori e lavoratrici in passato e poi ha atteso in silenzio in questi anni. La posizione politica di PVA ha riportato il tema al centro del dibattito cittadino, ma lui ha voluto significare uno stato d'animo, una riflessione che vada oltre le giuste contrapposizioni tra schieramenti ed alcuni dati di fatto. Ha voluto portare sui social network, ci ha confidato, un libero pensiero da libero cittadino, «senza accusare nessuno», ma portando a conoscenza degli altri cosa il cuore cova in tanti ex dipendenti. Il suo pensiero è subito stato condiviso e commentato da molti, di diverse idee, a Giovinazzo e fuori, ed è divenuto una sorta di messaggio di speranza, per un futuro migliore per la struttura da troppo cantiere e che ha bisogno di vedere un vero nuovo inizio, aggiungiamo noi.
Chiunque siederà a Palazzo di Città e chiunque avrà in mano da qui ad un anno le sorti di quell'immobile in via Fiorino, dovrà farne di nuovo un punto di riferimento per molte famiglie. Bisogna dunque preservarlo, farne ancora una volta, oggi più di ieri, «un bene di tutti i giovinazzesi».
Di seguito quella sua lettera/pensiero che così tanto riscontro ha avuto sul web.



«Tante volte mi sono ripromesso di non parlare della Casa di Riposo San Francesco, perché ogni volta che lo faccio, sollecitato da chi mi chiede informazioni sullo stato della struttura, la ferita riprende a sanguinare.
Evito persino di parlarne con i miei ex colleghi, per non leggere nei loro occhi la tristezza e condividere lo stato di rassegnazione che da tempo, ormai, ha spento il lumicino della speranza.
È una pagina triste della nostra Città, lo è ancor di più per quelle persone che hanno fatto enormi sacrifici per questa struttura. Penso a Suor Cecilia che ha dedicato gran parte della sua vita agli Anziani Ospiti della Casa, al compianto Agostino Ronchi, a Mauro Di Natale, Pasquale Arbore uomini dal grande spessore umano che hanno donato tante energie per questa comunità, e ai tantissimi umili Giovinazzesi che hanno lasciato un pezzo di cuore e di vita in queste mura. Mura che sono state per diversi decenni custodi di un patrimonio della nostra Città, i nostri Nonni.
Ed è proprio per questo che non ho mai creduto e mai crederò che qualcuno abbia voluto il male della Casa di Riposo, anzi ritengo che questa sia una ferita aperta per tutti i cittadini.
È evidente però che le cose non sono andate per il verso giusto, i tempi della ristrutturazione si sono allungati ogni oltre peggiore previsione, e ad oggi risulta difficile immaginare quale sarà il futuro della struttura.
Il mio sogno, ed immagino sia lo stesso di tutti i Giovinazzesi, è poter rivedere un giorno la Casa di Riposo San Francesco riaprire i battenti e ospitare i Nonnini della nostra Città».


Nicola Turturro
  • Casa di Riposo San Francesco
Altri contenuti a tema
Topi e scarafaggi nell'area della Casa di Riposo: de Gennaro chiede intervento urgente Topi e scarafaggi nell'area della Casa di Riposo: de Gennaro chiede intervento urgente La segnalazione del Consigliere di PrimaVera Alternativa agli uffici comunali ed alla Polizia Locale
Casa di riposo, PVA: «Ecco i numeri della vergogna» Casa di riposo, PVA: «Ecco i numeri della vergogna» Duro attacco del movimento civico di opposizione all'Amministrazione, sotto accusa per i tanti errori commessi
Casa di riposo: rescisso il contratto con l'impresa aggiudicataria Casa di riposo: rescisso il contratto con l'impresa aggiudicataria La decisione è arrivata per ritardi nella consegna dell'opera
Il Sindaco fa il punto della situazione sui Lavori Pubblici Il Sindaco fa il punto della situazione sui Lavori Pubblici Rinforzata la struttura della Casa di Riposo; quasi terminati i nuovi bagni in Villa Comunale
Casa di Riposo e Villa Comunale: a che punto siamo? Casa di Riposo e Villa Comunale: a che punto siamo? Un post del Sindaco chiarisce lo stato di avanzamento dei lavori e richiama gli altri interventi in corso in questi giorni
Casa di Riposo, giovedì riapre il cantiere Casa di Riposo, giovedì riapre il cantiere Approvate dalla Giunta comunale le varianti al progetto iniziale
Aperto il cantiere della Casa di Riposo "San Francesco" Aperto il cantiere della Casa di Riposo "San Francesco" Depalma posa con amministratori e Consiglieri vecchi e nuovi : «Non potevamo non condividere l’apertura con amici uniti dalla passione per lo sviluppo e la crescita di Giovinazzo»
1 Il Vicesindaco Sollecito aggredito dall'abusivo nella Casa di Riposo Il Vicesindaco Sollecito aggredito dall'abusivo nella Casa di Riposo Intanto è stato firmato il contratto con l'azienda Tieffe Costruzioni
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.