Bandiera MoVimento 5 Stelle
Bandiera MoVimento 5 Stelle
Politica

Il MoVimento 5 Stelle: «Test rapidi per chi rientra in Puglia»

Stoccata ad Emiliano: «Non ha predisposto nessun obbligo come fatto in altre regioni»

Elezioni Regionali 2020
«Garantire maggiore sicurezza nella fase 2, aumentando il numero di tamponi e prevedendo l'obbligo di test rapidi e della misurazione della temperatura corporea per chi rientra in Puglia: misure di buon senso per non mettere a rischio il grande lavoro e la grande responsabilità dimostrata dai cittadini».

È questa la richiesta dei Consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle invitando il presidente Emiliano a emanare una ordinanza relativa agli obblighi per chi rientra, come già fatto da altre regioni.

«Con l'avvio della Fase 2 - spiegano i Consiglieri pentastellati - al contrario di quanto fatto in altre regioni, non è stato predisposto alcun obbligo di sottoporsi a tamponi o a test rapidi per chi è rientrato in Puglia a partire dal 4 maggio. Unica misura predisposta è stata la quarantena su base volontaria, ma non è sufficiente. In altre regioni sono stati allestiti laboratori mobili per eseguire i test rapidi e la misurazione della temperatura corporea nelle stazioni ferroviarie o ai caselli autostradali».

Quindi l'interrogativo e l'affondo nei confronti del Presidente Michele Emiliano: «Ci chiediamo perché in Puglia non sia stato previsto - scrivono -. Siamo anche la regione con il numero più basso di tamponi eseguiti ed è necessario invertire la rotta. In vista delle prossime riaperture, che saranno disposte in base all'andamento del contagio, è necessario attrezzarsi con i tamponi per garantire la sicurezza dei cittadini e monitorare in modo preciso la diffusione del contagio.

Per questo Emiliano
- è la richiesta del MoVimento 5 Stelle - deve potenziare la rete dei laboratori, non scaricare sul Governo la sua incapacità. Se nelle altre regioni i provvedimenti si prendono - concludono - è perché ci sono assessori alla Sanità capaci, a differenza della Puglia. La Fase 2 non è sinonimo di 'liberi tutti' e bisogna aumentare le misure di tracciamento».
  • Movimento 5 Stelle
  • coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid, 23 nuovi contagi in Puglia. In Salento sotto osservazione immigrati Covid, 23 nuovi contagi in Puglia. In Salento sotto osservazione immigrati Nessun decesso nelle ultime ore. I guariti sono saliti a 3.973
Sette nuovi positivi al Covid in Puglia nelle ultime ore Sette nuovi positivi al Covid in Puglia nelle ultime ore Nessun decesso, mentre i ricoverati sono 22
Altri 9 contagi da Coronavirus ed un morto in Puglia Altri 9 contagi da Coronavirus ed un morto in Puglia Salgono anche i ricoverati: sono 23
Covid-19, altri 8 contagi in Puglia. Ed i positivi ora sono 120 Covid-19, altri 8 contagi in Puglia. Ed i positivi ora sono 120 I ricoverati salgono a 20, mentre i guariti restano 3.967
Covid-19, registrati 20 nuovi casi in Puglia Covid-19, registrati 20 nuovi casi in Puglia Focolai a Cerignola e nel foggiano. Quattro positivi anche nel barese
Covid-19, due nuovi casi ed un morto in Puglia nelle ultime ore Covid-19, due nuovi casi ed un morto in Puglia nelle ultime ore Montanaro: «Il caso del bambino di 4 mesi relativo a nucleo familiare già in isolamento»
Coronavirus, nessun nuovo positivo nel barese Coronavirus, nessun nuovo positivo nel barese Tre nuovi casi sono stati registrati in Salento. Non ci sono state vittime pugliesi nelle ultime ore
Covid-19, ci sono 10 nuovi contagi in Puglia Covid-19, ci sono 10 nuovi contagi in Puglia Uno di essi riguarda l'ex provincia barese. Cresce anche il numero dei ricoverati
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.