Palazzo di Città si illumina contro il cancro alla mammella. <span>Foto Marzia Morva</span>
Palazzo di Città si illumina contro il cancro alla mammella. Foto Marzia Morva
Cronaca

I dati Covid a Giovinazzo in un database comunale accessibile

Alcune considerazioni sull'evoluzione dell'epidemia

I dati sui contagi da Covid19 a Giovinazzo sono stati inseriti in una sorta di database voluto dall'Assessore alle Politiche Sociali, Michele Sollecito, sulla scorta di quanto comunicato dalla Prefettura di Bari. Lo aveva comunicato sabato scorso il Sindaco Tommaso Depalma all'interno di un post che annunciava la sanificazione della scuola "San Tommaso" e l'aumento dei casi in città. Si tratta del primo caso tra i comuni di nord barese (clicca qui ).

LE RIFLESSIONI SULL'EVOLUZIONE DELL'EPIDEMIA A GIOVINAZZO

Osservando il grafico relativo alla curva del contagio, si può dedurre come i mesi di giugno e luglio siano stati i migliori, ma solo in tre periodi Giovinazzo ha avuto contagi zero: si è trattato del 23 maggio, del periodo dal 6 al 17 giugno e dal 26 luglio al 10 agosto. In tutti gli altri segmenti temporali sul territorio cittadino c'era almeno un positivo. Il dato però interessante è che con l'innesco di 6 casi del 10 agosto il contagio ha di fatto ripreso a circolare nella popolazione giovinazzese senza sosta .
In autunno il vero salto in avanti si è avuto il 14 ottobre, quando da 5 positivi si è raddoppiato il dato con ulteriori 5 positivi e quindi col passaggio a 10 persone che avevano contratto il Covid19. Va altresì specificato, sempre osservando i dati sulla curva del contagio, che in un mese, cioè dal 14 ottobre al 14 novembre, su Giovinazzo si è passati da 10 a 106 positivi, un balzo evidentissimo anche dalla grafica allegata.
Secondo i dati forniti dalla Prefettura del capoluogo regionale, sono stati altri due gli incrementi che hanno segnato un momento nero per la comunità giovinazzese: si tratta delle 72 ore tra il 29 ottobre ed il 1° novembre, quando i positivi sono aumentati da 34 a 45, del balzo in avanti tra il 4 ed il 6 novembre, con un incremento dei contagiati da 49 a 62, e infine di quello tra il 7 ed il 9 novembre, allorquando il virus ha colpito altre 19 persone, portando il totale ad 81. Ultima impennata tra il 9 ed il 12 novembre scorso, con ulteriori 19 casi.
Attualmente ci sono 106 positivi (dato fermo al 15 novembre) e diverse persone in attesa di tampone, ma molti pazienti sembrano sulla via della guarigione. Il totale delle persone che a Giovinazzo hanno contratto il virus in questa seconda ondata è pari a 159. Tra di esse anche due vittime, da aggiungersi all'altro decesso risalente al 26 marzo scorso.
Infine un riferimento alla fascia d'età dei contagiati. A tutto il 12 novembre, le più esposte al virus a Giovinazzo paiono essere state, in questa seconda ondata, le persone con un'età compresa tra 40 e 49 anni (36) e quelle tra 50 e 59 anni (30). Poi hanno contratto il virus giovani tra i 30 ed i 39 anni (19) e quelli tra i 20 ed i 29 anni (18, spesso vettori nelle loro famiglie). Confortante il dato sugli anziani con 4 positivi collocati nella forbice tra 80 ed 89 anni, mentre una decina erano quelli compresi tra i 70 ed i 79 anni. A quella data erano 10 anche i ragazzini tra 10 e 19 anni ad essersi contagiati.
Dati che devono necessariamente scendere ancora tanto, grazie al rispetto delle regole imposte da Governo e Regione Puglia, se si vuole ridurre il peso sulle nostre strutture sanitarie (su cui negli anni ci sono stati tagli, di cui poi la politica dovrà rendere conto) e rientrare ad una normalità che almeno preveda la convivenza con un nemico subdolo e silenzioso, in attesa di un vaccino o di cure unanimemente efficaci.
  • Coronavirus Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Quinto decesso per Covid a Giovinazzo Quinto decesso per Covid a Giovinazzo I dati dei contagi aggiornati al 26 novembre raccontano di 161 positivi
Covid, in Puglia 1.737 contagiati e 48 morti nelle ultime ore. I guariti sono quasi tredicimila Covid, in Puglia 1.737 contagiati e 48 morti nelle ultime ore. I guariti sono quasi tredicimila Il 18,27% dei tamponi è positivo. In terapia intensiva restano purtroppo 201 persone
«Che state a fare qui?». Depalma duro con ragazzi in piazza Porto (VIDEO) «Che state a fare qui?». Depalma duro con ragazzi in piazza Porto (VIDEO) Nelle immagini, che abbiamo volutamente tagliato, il primo cittadino di Giovinazzo cerca di far capire il pericolo a cui vanno incontro ed espongono i loro cari
Covid-19 in Puglia: 52 morti, 1436 nuovi positivi e 496 persone guarite nelle ultime ore Covid-19 in Puglia: 52 morti, 1436 nuovi positivi e 496 persone guarite nelle ultime ore I tamponi effettuati sono stati 9612. In terapia intensiva sono ricoverate 209 persone
A Giovinazzo 234 persone contagiate da inizio pandemia. Sono 4 i morti A Giovinazzo 234 persone contagiate da inizio pandemia. Sono 4 i morti 143 gli attualmente positivi, mentre in 87 sono guariti
Coronavirus: nelle ultime ore in Puglia 30 morti, 1511 contagi e 903 guariti Coronavirus: nelle ultime ore in Puglia 30 morti, 1511 contagi e 903 guariti In terapia intensiva restano 210 persone
Covid-19: a Giovinazzo 143 positivi. In Puglia ben 52 morti Covid-19: a Giovinazzo 143 positivi. In Puglia ben 52 morti Sono stati riscontrati 1567 nuovi contagi su 9770 tamponi. Guarite altre 535 persone
1 Continua a diffondersi il contagio a Giovinazzo: 143 gli attualmente positivi Continua a diffondersi il contagio a Giovinazzo: 143 gli attualmente positivi L'aggiornamento nel bollettino serale del Sindaco Tommaso Depalma
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.