La droga sequestrata dai Carabinieri
La droga sequestrata dai Carabinieri
Cronaca

Droga e proiettili, blitz dei Carabinieri: preso un 20enne

Operazione della locale Compagnia: sequestrati 370 grammi di hashish e 60 proiettili

In borghese, all'interno della Villa Comunale di Giovinazzo, non erano riconoscibili.

Ma ieri sera i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Molfetta, nell'ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato al contrasto dello spaccio di droga e grazie alla discrezione degli abiti civili, hanno arrestato un 20enne del posto, dalla fedina penale immacolata, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari dell'Arma, dopo numerosi appostamenti per studiare i movimenti (questo anche per dare una risposta agli abitanti della zona, sempre più inquieti e infastiditi, visto il passaggio continuo di volti poco rassicuranti a più ore del giorno e della notte, nda) hanno notato il presunto pusher seduto su una panchina in compagnia di altri due giovani, entrambi del posto e già noti alle forze dell'ordine.

E così gli investigatori, supportati da personale dell'11° Battaglione Carabinieri Puglia, hanno deciso di andare a fondo, decidendo di fermarli e sottoporli a controllo.

Il 20enne, alla vista dei militari e dopo aver lanciato una bustina di cellophane, ha tentato un'improbabile fuga verso l'uscita del pluri-segnalato parco cittadino intitolato a Giuseppe Palombella, ma è letteralmente finito tra le braccia dei colleghi del Nucleo Radiomobile e della locale Stazione che, nel frattempo, avevano sbarrato ogni via di fuga.

Ed i risultati positivi non si sono fatti attendere: gli operanti, infatti, hanno perquisito i tre, giovani sul conto dei quali avevano già da qualche tempo un'idea precisa, scovando nel borsello che il giovane incensurato portava a tracolla 300 grammi di hashish, alcune dosi già pronte per essere smerciate, un telefono cellulare oltre alla somma di 170 euro, suddivisi in banconote di piccolo taglio, e «ritenute - dagli inquirenti - provento dell'illecita attività di spaccio».

L'infallibile fiuto di Indiano, un pastore tedesco nero in forza ai militari del Nucleo Cinofili della Compagnia di Modugno, ha permesso di scovare, sotto un cespuglio nei pressi della panchina su cui era seduto il giovane, una bustina di cellophane contenente ulteriori 70 grammi di hashish, gettata proprio dal 20enne. Nel corso della retata, inoltre, sono state perquisite 20 persone, alcune delle quali già gravate da precedenti penali, e ritirate 2 patenti di guida.

I militari, a quel punto, hanno esteso il controllo anche all'abitazione del ragazzo, un alloggio popolare sito in via Di Vittorio, nel rione 167. Nel corso della perquisizione, gli operanti, guidati dal capitano Vito ingrosso e dal maresciallo aiutante Dino Amato, hanno rinvenuto e sequestrato nel cortile dell'abitazione un marsupio contenente 60 proiettili: 46 calibro 2x1 e 14 calibro 3x80.

Il 20enne è stato condotto in caserma dove è stato dichiarato in stato di fermo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti per esser poi accompagnato, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, presso la propria abitazione agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo, mentre sulle cartucce di vario calibro saranno eseguiti degli accertamenti tecnico-balistici da parte dei militari della Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo di Bari.

Insomma una risposta in grande stile, quella di ieri sera da parte dell'Arma dei Carabinieri, alla domanda di sicurezza dei cittadini di Giovinazzo.
La droga sequestrata dai CarabinieriI proiettili sequestrati dai Carabinieri
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Droga Giovinazzo
  • Controlli Carabinieri Giovinazzo
  • Proiettili Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Furti a Bitonto, Giovinazzo, Molfetta e Terlizzi. In azione la stessa banda? Furti a Bitonto, Giovinazzo, Molfetta e Terlizzi. In azione la stessa banda? I colpi ai danni di bar, gioiellerie e tabaccherie, messi a segno quasi sempre con la stessa tecnica. Indagano i Carabinieri
Minaccia la compagna con un machete: arrestato. È tornato in libertà Minaccia la compagna con un machete: arrestato. È tornato in libertà L'uomo, di 38 anni, è stato fermato dai Carabinieri. Il Gip lo ha scarcerato perché «i fatti non appaiono riconducibili al delitto di maltrattamenti»
Inseguimento nella notte: banda di ladri inseguita per 35 chilometri Inseguimento nella notte: banda di ladri inseguita per 35 chilometri A bordo di una Golf sono riusciti a sfuggire ai Carabinieri raggiungendo folli velocità. L'inseguimento da Molfetta fino a Terlizzi
Controlli lungo il litorale tra Molfetta e Monopoli: multati quattro stabilimenti Controlli lungo il litorale tra Molfetta e Monopoli: multati quattro stabilimenti I Carabinieri hanno trovato alcuni lavoratori in nero. Situazioni di irregolarità anche per igiene, salute e sicurezza
Ladri frantumano la vetrina di Blu Gold e rubano anelli e gioielli Ladri frantumano la vetrina di Blu Gold e rubano anelli e gioielli Probabilmente il colpo, avvenuto alle ore 02.30, sarebbe stato più ingente se non fossero arrivati i Carabinieri
Festa Patronale, l'appello di Arbore ai giovinazzesi: «Lasciate l'auto a casa» Festa Patronale, l'appello di Arbore ai giovinazzesi: «Lasciate l'auto a casa» L'assessore: «Usate la bici o andate a piedi». Previsti una serie di divieti, in campo anche l'associazione Polizia di Stato
Bambino si perde alla Fiera, i Carabinieri lo scortano dai genitori Bambino si perde alla Fiera, i Carabinieri lo scortano dai genitori Il piccolo, di 6 anni, ha riconosciuto le divise ed è andato dai militari per farsi aiutare. Lieto fine
Aggressione choc in via Bari: «Mi hanno tagliato la strada e preso a botte» Aggressione choc in via Bari: «Mi hanno tagliato la strada e preso a botte» L’episodio venerdì sera: un 25enne è finito all'ospedale San Paolo con una spalla lussata. Indagano i Carabinieri
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.