Girma Mancini
Girma Mancini
Eventi e cultura

Diploma d'onore a Taranto per la poetessa Girma Mancini

"Bussa il silenzio..." premiato in un concorso nella città ionica

La poesia è arte, è sogno, è un pensiero che il poeta ci trasmette e che vuol condividere con il lettore, è una proposta artistica in versi ricca di contenuti, senso e significati. La poetessa di Giovinazzo, Girma Mancini, si sta appassionando molto a questa trasmissione di emozioni e ricordi attraverso l'arte poetica che avvolge i suoi pensieri e le permette di raccontare e raccontarsi.

Quest'oggi, 10 marzo, sarà per lei una giornata pregna di incontri con la poesia,a lei tanto cara. Infatti, andrà a Taranto a ritirare un Diploma d'Onore per un altro concorso riservato agli impiegati postali, e non solo. La sua poesia dal titolo "Bussa il silenzio…" è stata presentata alla prima edizione del Concorso Nazionale di poesia e narrativa indetto dalla Federazione lavoratori postali Taranto-Brindisi.

Il Concorso è stato promosso dal sindacato Slp-Cisl Taranto – Brindisi, sede di Taranto. Si legge nel bando che "il premio si propone l'intento di dare voce e visibilità ad autori, esordienti e non, che riescano ad esprimere in modo originale i propri sentimenti e le proprie fantasie, coinvolgendo il mondo sindacale e le proprie famiglie in un connubio tra mondo del lavoro e sfera culturale".

Il concorso prevede 5 sezioni: poesia per postali e non, racconti per postali e non, una lettera aperta a tutti. I primi tre posti riceveranno premi in denaro.La cerimonia di premiazione si terrà alle ore 9.30 nel Salone di Rappresentanza del Palazzo del Governo di Taranto dove la nostra concittadina ritirerà un Diploma d'Onore.

Questo pomeriggio, 10 marzo, nuova esperienza con l'arte poetica vedrà protagonista Girma Mancini.

A Bitetto, presso l'Associazione Labem, la "Compagnia di Lettura dell'Ora Blu", creata dalla poetessa molfettese Marta Maria Camporeale in stretta collaborazione con l'Associazione di volontariato "Il Cigno Bianco" presenterà "Donna è poesia", in cui si parlerà della donna nel sociale, nella poesia. L'iniziativa prevederà l'intervento di esperti oltre ad un incontro a più voci femminili per la lettura dei versi del Canto II del poema Altazor, datato 1931, del poeta cileno Vicente Huidodro.

Il canto che è esaltazione della donna, ci ha detto Marta Maria Camporeale( nella foto con Girma Mancini), è un testo poetico frutto della grande sensibilità del poeta cileno Huidobro, ideatore del creazionismo poetico, tra i più importanti poeti del Cile insieme a Pablo Neruda. Il gruppo di lettura sarà coordinato dal poeta, scrittore ed attore Zaccaria Gallo, ospite illustre in più occasioni a Giovinazzo nelle iniziative, tra cui "La Notte Bianca della Poesia" ,organizzate da Nicola De Matteo all'Istituto Vittorio Emanuele II.

L'iniziativa "Donna è poesia" unirà tematiche culturali e sociali, puntando sulla conoscenza e promozione sociale dell'attività dell'associazione impegnata sul territorio di Bitetto a supporto dei disabili ed a sostegno delle famiglie, oltre che nel progetto "Dopo di noi", attuato nella piccola cittadina del barese.
L'associazione è in fase di espansione nel territorio del nord barese per proseguire la rilevante finalità dell'inclusione sociale delle persone con disabilità. L'arte poetica sarà il filo conduttore della serata.
  • Girma Mancini
Altri contenuti a tema
A Girma Mancini il terzo posto in un premio di poesia a Mesagne A Girma Mancini il terzo posto in un premio di poesia a Mesagne La poetessa: «Per me i versi sono rifugio di sentimenti»
Girma Mancini terza al concorso "Romanzo in cartolina" Girma Mancini terza al concorso "Romanzo in cartolina" I suoi testi brevi hanno convinto la giuria del Premio Letterario "Subiaco Città del Libro"
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.