Celestina e la Luna. <span>Foto Carla Molinari </span>
Celestina e la Luna. Foto Carla Molinari
Cultura

"Celestina e la Luna", il nuovo spettacolo dei giovinazzesi “Senza Piume”

L’importanza dei sogni per vivere e crescere. Sipario domenica 16 gennaio alle 18 alla Cittadella degli Artisti

Come si fa a crescere e affrontare le sfide della vita? Semplice: basta sognare.

"Celestina e la Luna", l'ultima fatica di "Senza Piume" e Damiano Nirchio, che firma la drammaturgia e la regia dello spettacolo insieme ad Anna De Giorgio, riflette sul sogno come strumento necessario alla crescita. La pièce, che ha mosso i primi passi al quartiere Tamburi di Taranto (un luogo che non a caso rivendica il diritto di sognare) sbarca a Molfetta e domenica 16 gennaio debutta sul palcoscenico della Cittadella degli Artisti (ingresso alle 17:30, inizio spettacolo alle 18, biglietti 12,00 e 8,00 euro per under 26 e over 65, acquistabili online https://www.vivaticket.com/.../celestina-e-la-luna/169829, per info e prenotazioni (obbligatoria): info@cittadellartisti.it – Whatsapp: 3921638782).

"Celestina e la Luna", prodotta da Teatri di Bari e Crest, è portata in scena da Anna Moscatelli, Maristella Tanzi, Anna de Giorgio e Amalia Franco (scene di Bruno Soriato, costumi di Maria Martinese, maschere di Amalia Franco) e racconta la storia di una bambina con un'immaginazione senza confini, sempre persa dietro progetti inverosimili o imprese strampalate.

Ma le sue doti così speciali le costano tanta solitudine e gli sfottò anche pesanti degli altri ragazzini. Unica amica possibile, e necessaria, è Amie, un'amica immaginaria che da tempo la affianca in ogni impresa. L'ultima fissazione di Celestina è la Luna: mesi di calcoli e coloratissimi progetti dimostrano che lo spazio è a portata di mano e andare sulla luna un gioco da ragazzi. Anzi, da ragazze. Tra sogno e realtà Celestina è costretta a misurarsi con le difficoltà che la costringono ad una evidente crisi che la renderà diversa, cresciuta e consapevole dei propri mezzi e della propria identità.

La penna delicatissima di Nirchio (non è una novità) scrive per i bambini (lo spettacolo infatti è per i piccoli da 5 anni anni in su) ma parla agli adulti.
  • Senza Piume
  • Damiano Francesco Nirchio
  • Anna De Giorgio
Altri contenuti a tema
Senza Piume batte un Home Run Senza Piume batte un Home Run Lo studio teatrale giovinazzese selezionato tra i venti finalisti del Roma Fringe Festival
Uno studio dei Senza Piume in scena all'Auditorium Vallisa Uno studio dei Senza Piume in scena all'Auditorium Vallisa Sipario questa sera, 24 novembre, alle ore 21.00
«Amleto, la colpa, la riparazione», il teatro che nasce dal basso di “Senza Piume” in scena a Castel del Monte «Amleto, la colpa, la riparazione», il teatro che nasce dal basso di “Senza Piume” in scena a Castel del Monte Il testo di Shakespeare riscritto con i minori che hanno incontrato la giustizia e i tribunali sarà presentato lunedì 6 settembre
"Futuro Anteriore", domani la presentazione con Marolla, Mortellaro, de Pinto e Nirchio "Futuro Anteriore", domani la presentazione con Marolla, Mortellaro, de Pinto e Nirchio Appuntamento alle 19.00 al Fronte del Porto
Teatri aperti in zona gialla. I tanti interrogativi di Damiano Francesco Nirchio Teatri aperti in zona gialla. I tanti interrogativi di Damiano Francesco Nirchio Una riflessione sotto forma di domanda che sentiamo di condividere
“L’anniversario”, Damiano Nirchio racconta il teatro senza pubblico “L’anniversario”, Damiano Nirchio racconta il teatro senza pubblico L’esperimento del Teatro Pubblico Pugliese in streaming dall'Odeion. L’attore: «Manca qualcosa». 255 spettatori collegati. L’Assessora Piscitelli: «Sostegno al settore»
Stasera a Giovinazzo c'è “Indovina chi viene a (s)Cena” Stasera a Giovinazzo c'è “Indovina chi viene a (s)Cena” Due spettacoli a cui assistere alle 19.00 ed alle 20.00: ecco come. E ritornano anche i Sena Piume
Anche i giovinazzesi Senza Piume aderiscono all'appello del mondo dello spettacolo Anche i giovinazzesi Senza Piume aderiscono all'appello del mondo dello spettacolo Condivisa una nota per sostenere le lavoratrici ed i lavoratori in gravi difficoltà dopo il blocco del Decreto "Ristori"
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.