via Lupis al buio. <span>Foto Gianluca Battista</span>
via Lupis al buio. Foto Gianluca Battista

Via Lupis al buio. I residenti: «Siamo stanchi»

I residenti chiedono di essere ascoltati. Ed ora temono per i furti

«Abbiamo chiesto all'Amministrazione, reiteratamente, di risolvere un problema che va avanti da settimane. Ma, dopo alcune rassicurazioni su interventi imminenti, nulla è cambiato. E siamo stanchi!».

A dirlo sono i residenti di via Bisanzio Lupis, lunga arteria cittadina del quartiere San Giuseppe che conduce dalla periferia sud al cuore del centro giovinazzese fino ad intersecarsi con via Bitonto.

Via Lupis è spenta di sera da ormai diverse settimane e sembra, stando sempre al racconto dei residenti, che Sindaco ed amministratori abbiano più volte dato rassicurazioni per un ripristino dell'illuminazione pubblica, senza però che questo sia avvenuto.

«Ora temiamo per i furti, di auto ed in appartamento - ci hanno spiegato -, perché il buio favorisce senza dubbio azioni criminose. Chiediamo perciò un intervento senza indugi, non si può continuare a fare finta di nulla».

Questo il grido d'allarme che noi raccogliamo e cerchiamo di portare all'Amministrazione comunale, affinché provveda al ripristino dell'illuminazione pubblica, fattore primario per la sicurezza percepita dai cittadini, uno degli indici più importanti nel gradimento dell'operato comunale.

Fare presto, quindi, e farlo bene.
  • via Lupis
Altri contenuti a tema
Via Lupis, operai al lavoro per ripristinare l'illuminazione pubblica Via Lupis, operai al lavoro per ripristinare l'illuminazione pubblica Ieri gli scavi. Sostituiti diversi metri di cavi
Buio in via Lupis, la precisazione del Sindaco Buio in via Lupis, la precisazione del Sindaco Dopo un nostro articolo, il primo cittadino è intervenuto sulla vicenda
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.