I rifiuti abbandonati in piazza Garibaldi. <span>Foto Gianluca Battista</span>
I rifiuti abbandonati in piazza Garibaldi. Foto Gianluca Battista

Un porcile quella piazza Garibaldi!

Rifiuti su ogni lato del quadrilatero. E due giorni fa c'era anche una sedia abbandonata

Non c'è raccolta differenziata spinta che tenga. Inutile parlare di ciclo dei rifiuti, di tasse, costi, discariche chiuse ed aperte e di aziende vincitrici di appalti pubblici. Inutile, anzi frustrante se poi gli spettacoli sono questi. Immortalata in foto anche una sedia (per tipologia certamente di un locale pubblico) e diverse tipologie di rifiuti abbandonate vicino ai cassonetti di piazza Garibaldi.

Uno squallore per le tante famiglie che in quell'area portano i propri figli a giocare. Uno squallore per i turisti che abbiamo incrociato mercoledì sera, settentrionali, dal Nord Europa e dalla Francia, che passeggiavano in centro e nel borgo antico o sui due lungomari. Il giovinazzese medio abbandona di tutto nei pressi delle isole ecologiche: dagli indumenti alle tettoie in eternit, da scarti di lavorazione edili e contenitori di plastica, lattine e bottiglie di vetro, fino ad arrivare a parti complete di arredamento.

Inutile arrabbiarsi con l'Amministrazione di turno (in colpevole ritardo sulla differenziata porta a porta) se poi non si ha il minimo senso civico. Noi siamo per la "stangata", lo ripetiamo da tempo. Questa è gente che comprende solo quando è colpita severamente nelle tasche. Ed allora che si aumentino i controlli a tappeto della Polizia Municipale (inutile vedere due pattuglie alle spalle di un palco durante una manifestazione in piazza, ndr) e si colpiscano duramente i trasgressori. Per colpa di queste persone l'ecotassa si è materializzata e la gente che rispetta le regole è stata poi penalizzata.

Si faccia subito un intervento deciso, non una tantum, ma costante fino al 15 settembre almeno. Multe e sanzioni come se piovesse, fino alla revoca della licenza per gli esercenti che dovessero essere "beccati" per più di una volta. Il giovinazzese medio, ci duole dirlo, così come accade in altri comuni viciniori, comprenderà solo quando si vedrà massacrato economicamente. Vigilanza serrata anche sulle attività commerciali e pugno di ferro fino alla drastica diminuzione degli eventi.

Siamo a questo, alle istituzioni che devono fare da balia a chi non conosce l'educazione civica. Ci faremo portatori di questa battaglia perché siamo stanchi di realizzare report che non portano poi ad un effettivo mutamento dei costumi. Siamo davvero esausti.
  • rifiuti
Altri contenuti a tema
Rifiuti nelle campagne, la proposta dei Sindaci di Italia in Comune Rifiuti nelle campagne, la proposta dei Sindaci di Italia in Comune Depalma: «I fondi per la pulizia non bastano. Chiediamo serie misure di vigilanza»
I candidati di Potere al Popolo: «Ci vuole controllo popolare sui rifiuti» I candidati di Potere al Popolo: «Ci vuole controllo popolare sui rifiuti» Recanati, De Candia e Zanna dicono la loro su un tema sempre attuale per i giovinazzesi
Cola Olidda sempre più pattumiera di Giovinazzo e Molfetta Cola Olidda sempre più pattumiera di Giovinazzo e Molfetta La segnalazione fotografica di un nostro lettore è inequivocabile
Aperta fino a domani la mostra "Discarichiamoci" Aperta fino a domani la mostra "Discarichiamoci" Alla Cittadella della Cultura è visitabile dalle 15.00 alle 18.00 e fino alle 12.00 di venerdì
Oggi va in scena l'ecomaratona "Piantala! Fai la differenziata!" Oggi va in scena l'ecomaratona "Piantala! Fai la differenziata!" Appuntamento alle ore 9.00 ai piedi di Palazzo di Città
Vi stanno prendendo in giro tutti! Vi stanno prendendo in giro tutti! Cassetti, reti da letto, televisori e materassi buttati in IV Traversa Marconi. Ma nessuno fa nulla
Abbandonano divano in II Traversa Marconi Abbandonano divano in II Traversa Marconi Protagonisti forse dei minorenni
Differenziata, il Comitato "Per la Salute Pubblica" punge Depalma Differenziata, il Comitato "Per la Salute Pubblica" punge Depalma Sotto accusa i ritardi nella partenza del servizio porta a porta
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.