I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Uomo derubato in spiaggia. Ipnotizzato o stordito?

La vittima non ricorda nulla. Uno strano raggiro

«Ero in spiaggia a Giovinazzo, nei pressi del camping Campofreddo, a prendere il sole, quando ho perso conoscenza per alcuni minuti e non ricordo assolutamente niente di ciò che è accaduto in quel frangente di tempo. Quando mi sono ripreso, ho notato con sconcerto di essere stato defraudato del mio portafogli, dei miei cellulari, delle chiavi di casa e della mia auto e dei miei effetti personali. Ero stato ipnotizzato e derubato».

Il racconto è di un uomo di Molfetta, l'ultima preda di furti avvenuti (a loro dire) tramite ipnosi. Secondo la testimonianza della vittima resa nel pomeriggio di ieri ai Carabinieri della Compagnia di Molfetta che indagano sull'accaduto, i furfanti si sarebbero avvicinati con disinvoltura al bersaglio prescelto.

«Nessuno ha visto nulla - continua - se non un'Alfa Romeo 156 di colore nero sfrecciare a velocità sostenuta. C'erano altri bagnanti vicino, ma nessuno s'è accorto di niente. Credo che abbiano spruzzato qualcosa che mi ha fatto addormentare. E nel giro di pochi minuti, dalle ore 15.40 alle ore 15.50 quando ho riaperto gli occhi, mi sono accorto del furto. Una vera tragedia».

Questioni di attimi, insomma, e il gioco sarebbe fatto: l'uomo si sarebbe ritrovato denudato degli oggetti più cari. Usiamo il condizionale perché secondo gli esperti è praticamente impossibile ipnotizzare qualcuno per strada, in poco tempo. È invece possibile che l'uomo sia stato stordito da qualche sostanza.

Ma la vittima non ci sta: «Ho solo sentito un leggero profumo ed una altrettanto leggera ventata di aria. Alle ore 15.50 mi sono svegliato di colpo e non ho più trovato nulla. Non mi sono accorto di niente. Erano quattro anni che andavo tranquillamente in quella zona a rilassarmi un'oretta, quando potevo. Adesso non ci andrò mai più».
  • Furti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
I ladri non vanno in quarantena: furto serale all'Eni I ladri non vanno in quarantena: furto serale all'Eni Presi sigarette e gratta e vinci. Fallito l'assalto alla cassaforte: l'esplosione ha liberato banconote macchiate d'inchiostro
Colpo di notte a Grossano: furto di materiale per l'edilizia. Poi la fuga col camion Colpo di notte a Grossano: furto di materiale per l'edilizia. Poi la fuga col camion La scoperta ieri mattina: i ladri hanno rubato anche un Fiat Iveco. Indagano i Carabinieri della Compagnia di Molfetta
Ritrovato a Bitonto il trattore rapinato ad un agricoltore di Giovinazzo Ritrovato a Bitonto il trattore rapinato ad un agricoltore di Giovinazzo Il mezzo, nascosto tra la vegetazione, è stato recuperato - assieme a tre auto rubate - in località Pezza Miola
Sorpresi a rubare ortaggi: ladri messi in fuga dalle Guardie Campestri Sorpresi a rubare ortaggi: ladri messi in fuga dalle Guardie Campestri L'episodio ieri sera in località Sant'Egidio, recuperata la refurtiva: circa 300 cavoli
Furti in appartamento, attenti ai pezzettini di plastica sotto le porte Furti in appartamento, attenti ai pezzettini di plastica sotto le porte Quattro i georgiani fermati dai Carabinieri: due bloccati a Bari, gli altri due a Potenza. Era chiamata la "banda della compieta"
Ladro di cipolle fermato dalle Guardie Campestri Ladro di cipolle fermato dalle Guardie Campestri Note per la loro dolcezza, gli sono risultate amare. È stato consegnato ai Carabinieri
Colpo nell'area di servizio Q8. Ladri in fuga con sigarette e "gratta e vinci" Colpo nell'area di servizio Q8. Ladri in fuga con sigarette e "gratta e vinci" Una banda, nella notte, ha colpito lungo la strada statale 16 bis, in direzione sud. Indagano i Carabinieri
Accusato di furto aggravato, ma il giudice lo assolve: «Il fatto non sussiste» Accusato di furto aggravato, ma il giudice lo assolve: «Il fatto non sussiste» Scagionato un 44enne del posto. La difesa ha fatto emergere l'insussistenza dell'accusa
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.