La tartaruga rinvenuta nei pressi del residence Arco Marino
La tartaruga rinvenuta nei pressi del residence Arco Marino
Cronaca

Tartaruga caretta caretta spiaggiata all'Arco Marino

L'esemplare è stato recuperato nei pressi dell'omonimo residence: era in avanzato stato di decomposizione

L'hanno ritrovata in località Arco Marino, nei pressi dell'omonimo residence lungo la costa a sud di Giovinazzo. Un esemplare di caretta caretta, la tartaruga più comune del Mediterraneo, arrivata dal mare già morta. Si tratta di un nuovo caso di spiaggiamento di testuggini che si aggiunge ad altri avvenuti in passato.

Continua, dunque, la strage delle tartarughe che sembra non fermarsi mai: avvistato l'animale, ormai in avanzato stato di decomposizione, è stata messa in moto la macchina dei soccorsi con i militari dell'Ufficio Locale Marittimo, gli agenti della Polizia Locale, i veterinari dell'Azienda Sanitaria Locale e i volontari del centro di recupero tartarughe marine di Molfetta che si sono recati sul posto per un sopralluogo e per approfondire le cause che hanno determinato quest'episodio.

La tartaruga, della specie caretta caretta, la più comune di tutto il mar Mediterraneo, misura 65 centimetri di lunghezza carapace ed è stata ritrovata sugli scogli, a pochi metri dal mare. Molto probabilmente l'esemplare è giunto a riva dopo le mareggiate dei giorni scorsi, mentre i volontari del WWF, coordinati da Pasquale Salvemini, dopo aver ispezionato la carcassa del povero animale, hanno recuperato vari campioni biologici, i quali serviranno per i successivi studi genetici.

I dati della moria restano allarmanti: per questo sono stati svolti i rilievi biometrici e, come detto, presi alcuni campioni di tessuto. Tuttavia sarà difficile scoprire le cause della morte, ma non si esclude il soffocamento: spesso le tartarughe restano impigliate nelle reti, non riuscendo a tornare in superficie per respirare.
  • Tartarughe Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Tartaruga caretta caretta spiaggiata a Giovinazzo Tartaruga caretta caretta spiaggiata a Giovinazzo L'esemplare è stato individuato in località San Matteo, ma era già senza vita
Tartaruga marina spiaggiata in località Peschiera Tartaruga marina spiaggiata in località Peschiera Si tratta di un esemplare di caretta caretta: riscontrati segni di embolia polmonare
La tartaruga è impigliata in una rete, i bagnanti la salvano La tartaruga è impigliata in una rete, i bagnanti la salvano Tre persone hanno salvato l'animale, della specie caretta caretta, rimasto intrappolato in una rete da pesca
Nasce Adrionet, una svolta epocale per la tutela delle tartarughe Nasce Adrionet, una svolta epocale per la tutela delle tartarughe Condividerà dati e procedure operative. Ne farà parte anche il centro di recupero di Molfetta
Tartaruga spiaggiata alla Trincea. Secondo esemplare in una settimana Tartaruga spiaggiata alla Trincea. Secondo esemplare in una settimana In corso le consuete analisi per capire la causa del decesso: l'esemplare era in avanzato stato di decomposizione
Rinvenuta un'altra tartaruga caretta caretta in decomposizione Rinvenuta un'altra tartaruga caretta caretta in decomposizione L'esemplare era morto da tempo, considerato l'avanzato stato di decomposizione della carcassa
Ennesima tartaruga spiaggiata, è strage di esemplari lungo la costa Ennesima tartaruga spiaggiata, è strage di esemplari lungo la costa 6 esemplari di caretta caretta sono stati rinvenuti negli ultimi 2 giorni fra Trani e Giovinazzo
Un'altra tartaruga marina trovata in spiaggia senza vita Un'altra tartaruga marina trovata in spiaggia senza vita La carcassa dell'animale, lungo 80 centimetri, è stato ritrovato nei pressi del Mikki Beach
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.