Chiese rurali nei percorsi del GAL
Chiese rurali nei percorsi del GAL
Turismo

Nascono gli itinerari turistici del Gal

260 chilometri di percorsi e ben 100 punti di interesse per conoscere la nostra terra

Quante volte abbiamo chiesto che il nostro territorio fosse valorizzato? Quante volte la politica ci ha provato riuscendoci sempre a metà? Non solo quella locale, ma anche quella regionale e nazionale? Quella stessa politica che ora fa squadra.

Oggi arriva una buona notizia, dunque, quella data dal Gal "Fior d'Olivi", che ha tracciato 260 chilometri di itinerari turistici tra Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi. 260 chilometri di strade tracciate, con luoghi da visitare ed aziende da conoscere. Promozione turistica a trecentosessanta gradi, che coinvolgerà attività produttive, architetture rurali e storia delle nostre comunità.

Saranno più di 600 i segnali di indicazione di siti e direzioni di percorsi, con nuovi infopoint (uno ne nascerà nell'ex Convitto "Matteo Spinelli" a Giovinazzo, ndr) e centri visita. Il tutto con fondi derivanti dalla Misura 313 Azioni 1-2-3 del P.S.R. (Programma di Sviluppo Rurale) 2007-2013 della Regione Puglia.

«Si tratta di un'autentica rivoluzione, che intende promuovere la valorizzazione del territorio e del suo ricco patrimonio architettonico, paesaggistico, naturalistico ed enogastronomico - scrivo dal Gal - attraverso una serie di iniziative volte a diffondere e incrementare, soprattutto nelle aree rurali, le attrattive ed i servizi per i turisti e i visitatori di ogni età e provenienza».

Sono tre i percorsi previsti: quello del "Gusto dei Prodotti del Territorio" (città di riferimento Bitonto), l'altro "Percorso delle Chiese e delle Architetture Rurali", con Giovinazzo epicentro, ed infine il "Percorso delle Piante e dei Fiori" (città di riferimento Terlizzi).

«Il Percorso delle Chiese e delle Architetture Rurali - spiegano in una nota -, esteso circa 55 Km, ha come punto di riferimento la città di Giovinazzo. Dal suo centro abitato raggiunge numerosi siti di interesse storico-architettonico presenti nelle campagne, con un percorso a ventaglio che si dirama in tutto il territorio comunale, con una serie di direttrici ortogonali alla linea di costa. Le principali (procedendo in direzione Ovest è Est) sono: 1. Contrada del Termite; 2. SP 107 (Giovinazzo-Terlizzi); 3. Contrada S. Lucia-Eterno Padre (a cui si riferisce la nostra foto); 4. Contrada S. Eustachio; 5. Contrada S. Pietro Pago-Quorchio; 6. SP 88 (Bitonto-Giovinazzo); Complanare SS 16bis».

Sull'iniziativa ha voluto dire la sua il Presidente del Gal "Fior d'Olivi", Nicola Mercurio, togliendosi qualche sassolino dalla scarpa dopo diverse critiche ingiustificate giunte negli ultimi mesi: «I fatti concreti, anzi la nuova storia del nostro territorio, dimostrano la bontà del nostro operato – ha evidenziato -. Per la prima volta nella storia di Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi nascono dei percorsi che mettono in sinergia le bellezze artistiche ed architettoniche delle città e le eccellenze enogastronomiche delle nostre aziende, che sono il cuore dell'economia della nostra terra. Nelle prossime settimane – ha ribadito Mercurio -, illustreremo ancora più nel dettaglio questi interventi che serviranno ad arricchire l'offerta turistica di un territorio fino ad ora mai adeguatamente valorizzato».

Infine una chiosa che non vuole essere uno spot, ma un invito a lavorare duramente in sinergia con le istituzioni locali: «Il lavoro da fare è tanto - ha detto -, occorre sedersi attorno ad un tavolo con tutti gli operatori economici del territorio, ma la strada è quella giusta. E sono convinto che, con la prossima programmazione, porteremo a compimento il lavoro di questi anni».

Di certo, l'aver istituito questi percorsi rappresenta un passo decisivo verso quella valorizzazione del territorio di cui la nostra testata si è fatta portavoce più volte. E, statene certi, vigileremo, come sempre abbiamo fatto andando anche nelle campagne, sul buon andamento di tale progetto, verificando che, ciò che il Gal vuol mettere in atto, trovi collaborazione sostanziale di tutti gli attori chiamati a fare la loro parte.




  • Gal Fior d'Olivi
Altri contenuti a tema
Modugno entra nel Gal "Nuovo Fior d'Olivi" Modugno entra nel Gal "Nuovo Fior d'Olivi" Ieri la firma, oggi la consegna del Piano in Regione Puglia
Villetta di via Devenuto: pronte le tensostrutture del Gal Villetta di via Devenuto: pronte le tensostrutture del Gal L'azione di riqualificazione dell'area passa dalla sinergia con il Comune
L’uomo in più L’uomo in più Intervista a Vincenzo Depalo, Referente GAL per la Cittadella della Cultura
Piano di Azione Locale 2014-2020, cresce il Gal Fior d'Olivi Piano di Azione Locale 2014-2020, cresce il Gal Fior d'Olivi A Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi si aggiungono i territori di Palo del Colle, Grumo Appula e Binetto
Il Gal "Fior d'Olivi" chiama a raccolta gli imprenditori giovinazzesi Il Gal "Fior d'Olivi" chiama a raccolta gli imprenditori giovinazzesi Poche le presenze ieri in San Felice per le "Invasioni Rurali". Si aspetta una risposta più forte
Tornano le "Invasioni Rurali" del Gal "Fior d'Olivi" Tornano le "Invasioni Rurali" del Gal "Fior d'Olivi" Domani pomeriggio in Sala San Felice
Un ponte tra Italia ed Argentina Un ponte tra Italia ed Argentina Dopo il viaggio di funzionari regionali e Gal in America Latina
Le eccellenze pugliesi in mostra ad Expo 2015 Le eccellenze pugliesi in mostra ad Expo 2015 I Gal del nostro territorio presenti alla rassegna milanese
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.