dsc06594. <span>Foto Giuseppe Dalbis</span>
dsc06594. Foto Giuseppe Dalbis
Associazioni

Imprenditori, l’unione è possibile

L’ARAC si complimenta con tre soci che hanno deciso di aprire un unico punto vendita estivo nel centro storico

Qualcuno avrà pensato al co-marketing, qualcun altro ad un esempio di negozi di vicinato, ma in realtà quello che è stato inaugurato ieri sera in via Cattedrale n. 8 è il risultato di un lavoro di ricerca meticoloso portato a termine con successo da tre imprenditori di Giovinazzo, ovvero i titolari di "Ghirlande", "Salmoiraghi & Viganò" e "Stefy Tours".

Comprensibile l'orgoglio dell'ARAC che «è lieta di portare come esempio di cooperazione vera l'apertura di un nuovo negozio di tre associati molto attivi che hanno deciso di investire nel centro storico di Giovinazzo per una nuova avventura. Non è tanto l'iniziativa commerciale che ci interessa sottolineare, quanto piuttosto le sinergie che si sono create e che quindi si possono creare. L'associazione ha condiviso dall'inizio questo progetto, un po' perché si trattava appunto di associati, un po' perché questo tipo di esperienze sono la testimonianza immediata della valenza dell'associazionismo».

Ad affermarlo è Francesco Pugliese, Presidente dell'Associazione dei Ristoratori Albergatori e Commercianti, «soddisfatti anche perché la scelta è caduta sul centro storico, forse un po' contro-corrente, ma con una prospettiva indiscutibilmente importante: rivitalizzare quell'area del paese, stimolando l'apertura di nuove attività, possibilmente non ristorative, e ricostruire l'interesse per Giovinazzo partendo, ovviamente, dal suo nucleo originario».

L'apertura del nuovo punto vendita, che per la prima volta riunisce tre attività cittadine e che almeno per tutta l'estate accoglierà coloro che passeggeranno per Giovinazzo, suscita una riflessione: «Non ci stancheremo mai di ripetere che la crescita del paese non può essere realizzata con singole iniziative. Deve essere organizzata, progettata, realizzata attraverso un unico progetto culturale, sociale, economico, di sviluppo. È quello che ci chiedono i turisti che vediamo, ancora oggi, rimanere incantati da tanta bellezza e, al tempo stesso, essere stupiti dall'inaccessibilità di alcuni siti di interesse storico, da alcune chiese, dall'orario dei negozi, dalla mancanza di spiagge attrezzate, da tante piccoli limiti che, con il tempo, ci siamo creati e di cui, sembra, non riusciamo a liberarci».

I soci ARAC concludono quindi con un messaggio rivolto ai colleghi ma anche al pubblico: «Facciamo gli auguri ad Agostino, Paola e Tina e facciamo gli auguri all'ARAC stessa, che, con lo sforzo di alcuni commercianti, sta portando avanti iniziative di sicuro interesse. Si può fare molto di più e ne siamo consapevoli. Ecco perché ci sentite poco: non abbiamo molto altro tempo da perdere».
  • Arac
Altri contenuti a tema
ARAC ed amministratori: intesa rinvigorita ARAC ed amministratori: intesa rinvigorita In una missiva l'elogio pubblico all'incontro con la neo-Assessore Anna Vacca. E si aprono spiragli nuovi per il settore turistico-commerciale-culturale
«L'ARAC al fianco del Gal» «L'ARAC al fianco del Gal» Parla Francesco Pugliese dopo le "Invasioni Rurali"
Natale 2015, Marianna Paladino tira le somme Natale 2015, Marianna Paladino tira le somme L'Assessora alla Cultura: «Si è trattato di un ottimo gioco di squadra»
Il Centro Storico come non l’avete mai visto Il Centro Storico come non l’avete mai visto Domenica la seconda edizione di “Arte tra le mura”, il percorso tra tradizione, spettacolo e gastronomia dell’ARAC
Natale 2015, l'Assessora Paladino ha presentato il cartellone Natale 2015, l'Assessora Paladino ha presentato il cartellone Un mese di iniziative nel rispetto della spending review
L'ARAC guarda al futuro L'ARAC guarda al futuro Indetta per mercoledì un’assemblea aperta agli operatori che vogliono contribuire ad una svolta cittadina
Mr. Ties per salutare l’estate Mr. Ties per salutare l’estate Il dj internazionale giovinazzese farà ballare piazza Porto per l’ultimo evento stagionale voluto dall'ARAC
"Laboratorio del Gusto"… amaro per l’ARAC "Laboratorio del Gusto"… amaro per l’ARAC L’associazione esprime il disappunto per il mancato coinvolgimento nell'iniziativa del GAC "Terre di Mare"
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.