Domenico Caccavo
Domenico Caccavo
Cronaca

Gli rubano il pc, l'appello sui social è virale: «All'interno dati sensibili e software»

Un ladro è entrato nello studio del nutrizionista Caccavo e ha portato via un computer portatile: ora indagano i Carabinieri

È entrato nello studio del dietista Domenico Caccavo e ha rubato un computer portatile che contiene dati sensibili dei pazienti e software. I Carabinieri indagano per dare un volto al bandito che, «oggi, tra le ore 12.45 e le ore 13.15», ha fatto irruzione nei locali di piazza Risorgimento, dopo aver forzato le porte d'ingresso.

Il professionista giovinazzese ha affidato ai social il suo disperato appello al ladro che gli ha rubato il pc che custodiva i dati sensibili dei pazienti e i software: «Il pc - si legge sul proprio profilo Facebook - non ha un gran valore (si tratta di un modello vecchio che a breve avrei sostituito), ma i dati al suo interno e soprattutto i software hanno un valore importante, innanzitutto da un punto di vista professionale, ma anche affettivo (13 anni di lavoro)». Un furto ignobile e vergognoso.

Caccavo, intanto, ha presentato una denuncia ai militari della locale Stazione, i quali stanno vagliando le immagini degli impianti di videosorveglianza della zona. «Non so se il furto è stato compiuto per una semplice "ragazzata" oppure con lo scopo di danneggiarmi (poco importa!), ma se qualcuno dovesse trovare un pc nero (HP) e le chiavette software abbandonate da qualsiasi parte, è pregato di contattarmi al numero 392.32.83.936 oppure far recapitare tutto ai Carabinieri».

Una situazione molto grave. «Chiedo scusa ai miei pazienti se nei prossimi giorni ci saranno variazioni di giorni o orari degli appuntamenti - termina Caccavo nel suo messaggio -, cercherò di riprendere al più presto la mia attività lavorativa». Il suo post è subito divenuto virale: «Condividete questo mio appello, vi prego».
  • Furti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Furti a Bitonto, Giovinazzo, Molfetta e Terlizzi. In azione la stessa banda? Furti a Bitonto, Giovinazzo, Molfetta e Terlizzi. In azione la stessa banda? I colpi ai danni di bar, gioiellerie e tabaccherie, messi a segno quasi sempre con la stessa tecnica. Indagano i Carabinieri
Ladri frantumano la vetrina di Blu Gold e rubano anelli e gioielli Ladri frantumano la vetrina di Blu Gold e rubano anelli e gioielli Probabilmente il colpo, avvenuto alle ore 02.30, sarebbe stato più ingente se non fossero arrivati i Carabinieri
Prendono di mira Grossano: il furto sfuma, ladri in fuga Prendono di mira Grossano: il furto sfuma, ladri in fuga Il colpo tentato nella serata di lunedì, sulla litoranea per Molfetta. Sul posto gli operatori della Pegaso e i Carabinieri
A Giovinazzo rubati due alberi di Natale dal centro storico A Giovinazzo rubati due alberi di Natale dal centro storico Depalma: «30-40 euro vale la dignità di gente ignobile»
Inseguimento nelle campagne, recuperati 106 sacchi di fertilizzante Inseguimento nelle campagne, recuperati 106 sacchi di fertilizzante Le Guardie Campestri hanno intercettato i malviventi. Abbandonata sul posto una Renault Modus rubata
Furti in casa a Giovinazzo. Nel mirino un'Audi A3 sospetta Furti in casa a Giovinazzo. Nel mirino un'Audi A3 sospetta Un colpo riuscito in vico I via Napoli, un altro tentato nella vicina Terlizzi. Al lavoro i Carabinieri
Tentano di rubare un gommone dal porto. Fermati dai Carabinieri Tentano di rubare un gommone dal porto. Fermati dai Carabinieri Un 45enne e un 36enne sono stati sorpresi mentre cercavano di tirare fuori dall'acqua il natante. Sono stati denunciati
Tentano il furto alla Q8, ma fuggono all’arrivo dei Carabinieri Tentano il furto alla Q8, ma fuggono all’arrivo dei Carabinieri Il furto sventato dai militari sulla strada statale 16 bis: ladri in fuga abbandonano gli arnesi da scasso
© 2001-2023 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.