La Polizia Penitenziaria
La Polizia Penitenziaria
Cronaca

Anche Giotti lascia il carcere: concessi gli arresti domiciliari

La decisione è del gip Galesi. L'uomo ha lasciato il penitenziario di Lecce dopo quasi 9 mesi

Gerardo Giotti va ai domiciliari. Dopo quasi 9 mesi di carcere, il 39enne ottiene gli arresti casalinghi. Si trovava nel penitenziario di Lecce dallo scorso 18 giugno, quando era stato arrestato nell'ambito di un'inchiesta della Direzione Distrettuale Antimafia su due appuntati dell'Arma dei Carabinieri in servizio a Giovinazzo.

L'uomo, assistito dai legali Maurizio Masellis e Mario Mongelli, ambiva a ottenere i domiciliari. Li ha avuti ieri, quando ha incassato un provvedimento favorevole. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bari, Marco Galesi, ritenendo attenuate le esigenze cautelari e condivisibile la richiesta difensiva, ha variato la misura della custodia in carcere con quella degli arresti casalinghi, che non sconterà a Giovinazzo, ma in una città dell'area metropolitana non troppo distante.

Giotti, accusato dei reati di concorso esterno in associazione mafiosa e corruzione in atti giudiziari, stando a quanto emerso dalle indagini a cura dei Carabinieri del Nucleo Investigativo, sarebbe stato il gancio tra il referente del clan Di Cosola e i due graduati, i quali, in più occasioni, avrebbero ricevuto denaro e altre utilità per rivelare informazioni riservate, indicando i turni di servizio dei colleghi e gli orari in cui sarebbero avvenuti i controlli agli affiliati posti a misure coercitive.

La Procura della Repubblica di Bari, intanto, ha chiuso le indagini. Anche a Giotti, infatti, è stato notificato l'avviso di conclusione delle indagini in attesa di una più che probabile richiesta di rinvio a giudizio della stessa Procura. Solo allora si saprà se l'uomo, ai domiciliari, sceglierà il rito abbreviato o il dibattimento.
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Arresti Giovinazzo
  • Mario Mongelli
  • Gerardo Giotti
  • Maurizio Masellis
Altri contenuti a tema
Aggredisce un agente: patteggia la condanna e torna subito libero Aggredisce un agente: patteggia la condanna e torna subito libero Il giovane, di 20 anni, ha patteggiato 8 mesi di reclusione per direttissimo. Sanzionato per circa 5mila euro
Sospettato di un furto, aggredisce un agente: arrestato un 20enne Sospettato di un furto, aggredisce un agente: arrestato un 20enne Il giovane, bloccato in via Bixio, si è scagliato contro un agente colpendolo con alcuni pugni. È finito ai domiciliari
Dal furto all'incidente: la ricostruzione dell'alba di ieri a Giovinazzo Dal furto all'incidente: la ricostruzione dell'alba di ieri a Giovinazzo I militari, finiti fuori strada mentre cercavano di bloccare una Giulietta, sono rimasti feriti. Depalma: «Il territorio è presidiato»
Caccia a un'auto, Carabinieri si schiantano in pieno centro. Feriti due militari Caccia a un'auto, Carabinieri si schiantano in pieno centro. Feriti due militari Una Giulietta non s'è fermata all'alt: inseguimento in città. Poi l'impatto con un mezzo agricolo in piazza Sant'Agostino
Ritrovato un 60enne scomparso a Bari: era a Giovinazzo Ritrovato un 60enne scomparso a Bari: era a Giovinazzo L'uomo, audioleso, aveva fatto perdere le sue tracce da due giorni. È stato ritrovato dai Carabinieri in piazza Vittorio Emanuele II
Soldi per pilotare le indagini sul clan Di Cosola: condannati in 4 Soldi per pilotare le indagini sul clan Di Cosola: condannati in 4 Condanne a pene comprese tra i 13 anni e 4 mesi e 6 anni di carcere. Tra gli imputati l'appuntato Salerno: 10 anni
Legalità, gli alunni dell'I.C. "Bosco-Buonarroti" a lezione dai Carabinieri Legalità, gli alunni dell'I.C. "Bosco-Buonarroti" a lezione dai Carabinieri Incontro con i militari della locale Stazione e le Unità cinofile
Non abusarono sessualmente dei loro figli, assolti dopo 3 anni Non abusarono sessualmente dei loro figli, assolti dopo 3 anni Marito e moglie furono arrestati nel 2017 e condannati a 12 e 3 anni. Assolti dalla Corte d'Appello
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.