Il carrubo non c'è più
Il carrubo non c'è più

Carrubo secolare abbattuto in località Sant'Eustachio

La segnalazione di un nostro lettore

Un tratturo di campagna, un grande albero di carrubo, molto probabilmente secolare, tanta vegetazione. Quanto sia l'amore per la propria terra è testimoniato anche dal rispetto per l'ambiente che la caratterizza.

Quello che non è affatto accaduto in località Sant'Eustachio, pieno agro giovinazzese, nei paraggi dell'omonima Torre e non troppo lontano dalla provinciale 88 che collega Giovinazzo a Bitonto. Non troppo lontano, certo, ma forse nemmeno troppo vicino ad occhi indiscreti, quelli che avrebbero potuto impedire che quel carrubo secolare potesse essere abbattuto.

Nelle nostre due foto a pie' d'articolo vedrete ciò che c'era prima e quanto ci ha segnalato un lettore. Il reportage lo giriamo alle autorità con interrogativo annesso: possibile che non sia stato impedito uno scempio del genere? Ci sono motivi particolari per quell'abbattimento?

Saremo lieti, eventualmente, di ospitare risposte in tal senso. Ringraziamo il lettore per la segnalazione e non possiamo far altro che rammaricarci per quanto documentato. Un pezzo di storia rurale è stata per sempre cancellata.
Prima......e dopo
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Campagna
Altri contenuti a tema
Inverno caldo, Coldiretti è preoccupata Inverno caldo, Coldiretti è preoccupata Mandorli fioriti e gemme già spuntate sugli alberi nelle campagne giovinazzesi
Sventato furto di cavoli, ladri in fuga Sventato furto di cavoli, ladri in fuga Le Guardie Campestri hanno recuperato la refurtiva
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.