Domenico Conte
Domenico Conte
Cronaca

Si nascondeva a Giovinazzo, arrestato il presunto boss Conte

Polizia e Carabinieri lo hanno scovato in una villetta all'interno di un noto residence sul mar Adriatico

È finita dopo 37 giorni la latitanza di Domenico Conte, presunto boss dell'omonimo gruppo criminale, ricercato nell'ambito delle indagini sulla faida bitontina che il 30 dicembre scorso portò all'omicidio della 84enne Anna Rosa Tarantino.

L'uomo, in fuga dal 20 aprile scorso, è stato scovato dagli uomini della Questura di Bari e dei Carabinieri del Comando Provinciale di Bari in una villetta all'interno di un rinomato residence sul mar Adriatico a Giovinazzo, lungo la ex strada statale 16 Adriatica che conduce a Santo Spirito, quartiere a nord di Bari, insieme alla compagna, incinta, e alla figlia di 6 anni.

La cattura del 48enne è avvenuta alle prime luci dell'alba, dopo una lunga attività investigativa condotta congiuntamente dal personale della Questura di Bari e dei Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, insieme agli agenti del Commissariato di P.S. di Bitonto e dei Carabinieri della Compagnia di Molfetta. L'uomo, infatti, era ricercato dal 20 aprile scorso quando nei suoi confronti fu emessa una ordinanza di custodia cautelare.

Il pregiudicato, secondo gli inquirenti, sarebbe stato il mandante dei killer che la mattina del 30 dicembre 2017 avrebbero cercato di ammazzare un esponente di un gruppo rivale, il 21enne Giuseppe Casadibari, esponente del clan Cipriano, uccidendo però accidentalmente l'84enne Anna Rosa Tarantino a Porta Robustina, ammazzata per sbaglio mentre tornava a casa.

Conte dovrà rispondere di concorso in omicidio (per la morte dell'84enne Anna Rosa Tarantino) e di tentato omicidio del 21enne Giuseppe Casadibari, il ragazzo dei Cipriano ritenuto il vero obiettivo delle pallottole di quella tragica mattina.
  • Carabinieri Molfetta
  • Anna Rosa Tarantino
  • Polizia di Stato
  • Domenico Conte
Altri contenuti a tema
Nuovo comandante per la Compagnia Carabinieri: è Francesco Iodice Nuovo comandante per la Compagnia Carabinieri: è Francesco Iodice 39 anni, originario di Capua, il capitano arriva dalla Tenenza di Melito di Napoli. Avrà competenza anche su Giovinazzo
Vito Ingrosso lascia la Compagnia, l'encomio di Molfetta per i suoi 5 anni d'attività Vito Ingrosso lascia la Compagnia, l'encomio di Molfetta per i suoi 5 anni d'attività Il maggiore premiato ieri dalla massima assise cittadina. Si è insediato il nuovo comandante: è il capitano Francesco Iodice
Violenze sessuali e botte ai figli piccoli: il Tribunale di Bari condanna i genitori Violenze sessuali e botte ai figli piccoli: il Tribunale di Bari condanna i genitori I piccoli, di 5 e 9 anni, erano costretti a compiere e subire atti sessuali. 12 anni di reclusione al padre, 3 alla madre
Favorirono la latitanza del boss Domenico Conte: in due a giudizio Favorirono la latitanza del boss Domenico Conte: in due a giudizio Michele e Antonio Mongelli sono ora a processo: avrebbero preso in locazione un appartamento a Giovinazzo
Che cos'è il bullismo: a scuola con i Carabinieri Che cos'è il bullismo: a scuola con i Carabinieri I militari, insieme al pugile Squeo ed al fotografo Illuzzi, hanno incontrato gli alunni dell'istituto don Bavaro-Marconi
Santa Pasqua: controlli anche nelle chiese per i riti della Settimana Santa Santa Pasqua: controlli anche nelle chiese per i riti della Settimana Santa Anche le province Bari e Bat interessate dal piano di controlli disposto dal Ministero dell'Interno
Nascondeva una pistola e munizioni nel suo garage. Arrestato un 36enne Nascondeva una pistola e munizioni nel suo garage. Arrestato un 36enne Sequestrata dai Carabinieri una semi automatica Colt calibro 7.65. L'uomo è stato trasferito nel carcere di Bari
La sua nuova casa era una centrale dello spaccio. Preso un 30enne di Bari La sua nuova casa era una centrale dello spaccio. Preso un 30enne di Bari La droga era nascosta in una stufa a legno all'interno di un casa sulla litoranea che conduce a Molfetta
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.