Festa Patronale - presentazione
Festa Patronale - presentazione
Vita di città

Presentato il programma della Festa Patronale 2023

Conferenza stampa in piazza Umberto I

Il Comitato Feste Patronali di Giovinazzo ha presentato ieri sera, 19 luglio, il programma della Festa agostana in onore di Maria SS di Corsignano.

Presenti il presidente Francesco Cassano, pronto a dare nuovo impulso ai riti della intensa settimana dopo Ferragosto, il sindaco Michele Sollecito, l'assessora alla Cultura e Turismo, Cristina Piscitelli, i vertici della locale Pro Loco, associazione rappresentata da Teresa Fiorentino che ha fatto da padrona di casa in piazza Umberto I (un luogo non scelto a caso) e che lavorerà in piena sinergia con il Comitato. La Pro Loco, come da tradizione, sarà l'assoluta protagonista del Corteo Storico che si terrà il 19 agosto e che proporrà al suo interno una lieta sorpresa per il pubblico.

IL PROGRAMMA LITURGICO
Con loro anche don Andrea Azzollini, parroco della Concattedrale di Santa Maria Assunta, alla sua ultima Festa patronale prima del trasferimento nella sua Molfetta, il quale ha opportunamente che «la Festa nasce da Colei che volge il suo sguardo meterno sulla città». È la Vergine il centro, l'inizio e la fine di tutto ed è sempre bene ricordarlo.
Proprio quest'ultimo ha annunciato il ritorno alla formula tradizionale del Pontificale in Concattedrale e non più in piazza Vittorio Emanuele II. Il lungo percorso liturgico che porterà alla processione solenne del 20 agosto, partirà con il Triduo della Trasfigurazione di Nostro Signore celebrato il 3,4 e 5 agosto nella chiesetta rurale del Padre Eterno. E proprio a quel luogo sarà legata la vigilia della Festa Patronale, al sabato, il 19 agosto, quando sin dall'alba, in quel luogo chiave per il culto di Maria SS di Corsignano, ci sarà un rinnovato pellegrinaggio. Tornerà nella sua consueta veste la traslazione del Manto della Madonna curata dai Figli del Mare (lo stesso dal lontano 1936). La Novena inizierà il 10 ed il 22 agosto ci sarà la possibilità per i fedeli di adorare da vicino l'Icona di Maria SS di Corsignano nel presbiterio della Concattedrale. Il 23 agosto ci sarà la risalita dell'edicola. Sarà quello il momento conclusivo del ministero di don Andrea Azzollini a Giovinazzo. Il 2 settembre il grande saluto dei fedeli all'uomo che con l'icona della Madonna sfidò il Covid e invocò protezione per una città che non lo dimenticherà facilmente.

LE PAROLE DEGLI AMMINISTRATORI
Nelle parole degli amministratori, Sollecito e Piscitelli, la grande soddisfazione per una ritrovata unità dell'associazionismo locale, propedeutica ad una stagione estiva di grande qualità. Il primo cittadino ha anche annunciato la realizzazione di due volumi che racconteranno il culto di Maria SS di Corsignano attraverso l'esperienza di Vincenzo Rucci, l'amministratore che di fatto salvò l'icona dalla distruzione negli anni '50. Un ricordo più che mai dovuto a 100 anni dalla nascita.

IL PROGRAMMA POPOLARE TRA INNOVAZIONE E TRADIZIONE
La novità più importante del programma popolare, ideato e coordinato dal direttore artistico Gianpaolo Sinesi, sarà invece rappresentata dalla lunga serata del 6 agosto, in cui madonnari, giocolieri, attori e teatranti invaderanno le strade del centro storico, facendo rivivere le atmosfere delle nottate che a Giovinazzo erano dette del "Padre Eterno". Un ruolo decisivo lo avrà l'Arci Tressett, finalmente di nuovo al centro di un progetto su larga scala.

Il 29 luglio, lo avete letto dalle nostre pagine, la grande serata dedicata allo sport per le famiglie, mentre il 22 luglio ci sarà il Gamberemo dei piccoli, a cura della Touring Juvenatium, propedeutico alla griglia di partenza di quello dei "grandi", che andrà in scena nel perimetro di piazza Vittorio Emanuele II il 17 agosto.

Ritorno all'antico anche per il posizionamento della cassa armonica in piazza, che però sarà contaminata da suoni e spettacoli dal grande impatto anche sui più giovani. Torneranno nel centro storico le barche in scala appese nei vicoli, simbolo di radici marinare mai veramente perse.
Innovazione e tradizione, dunque, convivranno nell'idea base di Francesco Cassano, presidente di un gruppo di lavoro che si sta distinguendo per capacità di aggregare e soprattutto di comunicare all'esterno.

IL CONCERTO DELLA RIMBAMBAND
Chicca conclusiva del programma popolare sarà l'esibizione della Rimbamband, la formazione comico-musicale tra le più apprezzate in Italia in questo momento, rappresentate nella conferenza stampa di piazza Umberto I da Raffaello Tullo, che si è detto onorato di poter finalmente portare il loro divertentissimo spettacolo nella "sua" Giovinazzo, dove, testuali parole, «potrò finalmente venire ad esibirmi in bicicletta». Lui stesso ha ammesso di aver cercato ed ottenuto, salvo il pericolo Maestrale, di potersi esibire nell'incantevole cornice dell'anfiteatro di piazzale Aeronautica Militare. Ingresso a 10 euro ed è prevedibile sin d'ora il tutto esaurito.

Il programma completo lo pubblicheremo nelle prossime ore, non appena sarà ufficializzato dal Comitato Feste. A questo link l'intervista al presidente Cassano.
  • Comitato Feste Patronali
  • Festa Patronale Maria SS di Corsignano
Altri contenuti a tema
Festa Patronale 2024: ecco chi allestirà le luminarie a Giovinazzo Festa Patronale 2024: ecco chi allestirà le luminarie a Giovinazzo L'accensione fissata per il prossimo 14 agosto
Comitato Feste Giovinazzo, ecco il nuovo direttivo Comitato Feste Giovinazzo, ecco il nuovo direttivo Francesco Cassano confermato presidente da monsignor Domenico Cornacchia
Festa Patronale, l'accensione delle luminarie il 14 agosto Festa Patronale, l'accensione delle luminarie il 14 agosto L'annuncio del Comitato guidato da Francesco Cassano
Il 22 giugno torna la "Giovinazzo Sport Night" Il 22 giugno torna la "Giovinazzo Sport Night" All'interno della rassegna organizzata dal Comitato Feste Patronali anche la "Night Run" con un passaggio davvero suggestivo
San Corrado, il Comitato Feste Giovinazzo in visita a Molfetta San Corrado, il Comitato Feste Giovinazzo in visita a Molfetta Continuano i contatti tra gli staff delle quattro città della diocesi
Feste patronali, i Comitati della Diocesi uniti Feste patronali, i Comitati della Diocesi uniti Incontro a Giovinazzo giovedì 1° febbraio
Festa Patronale 2023, il Comitato rende pubblici i numeri Festa Patronale 2023, il Comitato rende pubblici i numeri Pubblicate anche sui social le tabelle su ricavi e fonti di finanziamento
Festa Patronale 2023, Francesco Cassano traccia il bilancio Festa Patronale 2023, Francesco Cassano traccia il bilancio La nostra intervista al presidente del Comitato
© 2001-2024 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.