I rilievi dei Carabinieri
I rilievi dei Carabinieri
Cronaca

Il benvenuto dei ladri: furto al Famila appena inaugurato

Il raid nella notte, i banditi hanno sradicato una cassetta di sicurezza. Al vaglio i filmati delle telecamere

Inaugurato da una sola settimana e già preso di mira dai ladri. Hanno agito a colpo sicuro, disattivando il sistema d'allarme e tentando di sabotare pure quello di videosorveglianza, i banditi che, durante la notte scorsa, hanno colpito il nuovissimo Famila Superstore, ubicato in via Giovinazzesi nel Mondo.

L'episodio è avvenuto in un arco temporale compreso fra le ore 02.00 e le ore 05.00 e sul colpo sta svolgendo le indagini la Stazione dei Carabinieri: i ladri sono entrati dal retro, da un ingresso secondario, all'interno della struttura inaugurata il 15 luglio scorso (e preoccupa il fatto che il furto sia avvenuto a soli sette giorni dall'apertura, nda). Una volta all'interno del supermercato, si sono infilati negli uffici, in vista dell'assalto finale, quello alla cassetta di sicurezza.

Il forziere era incassato all'interno del muro, ma questo non ha rappresentato certo un ostacolo insormontabile per i banditi che, all'appuntamento per il furto, si sono presentati dotati di arnesi per lo scasso. Sono così riusciti a sradicarlo per portarlo via. All'interno c'era una somma in contanti ancora non quantificata in modo preciso dal titolare, ma compresa tra i 15 e i 20.000 euro. La scoperta è avvenuta questa mattina, all'apertura, avvenuta intorno alle ore 05.00.

Sul posto sono stati chiamati i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile di Molfetta e quelli della locale Stazione, ma le indagini non sembrano semplici: non è dato ancora sapere in quanti abbiano agito. Al vaglio i filmati delle telecamere del Famila, nella speranza che possano aver immortalato il colpo.
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Furti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Assalto sventato alla cassaforte del Famila, trovate grata e porta divelte Assalto sventato alla cassaforte del Famila, trovate grata e porta divelte Un tentativo di furto è stato scongiurato ieri, grazie all'intervento congiunto della Pegaso Security e dei Carabinieri
Preso con l'hashish in casa. Scarcerato e rimesso ai domiciliari Preso con l'hashish in casa. Scarcerato e rimesso ai domiciliari La storia di un 31enne del posto, in passato già arrestato per droga. La decisione del Tribunale di Bari
Nascondevano botti illegali in garage: arrestati e rimessi in libertà Nascondevano botti illegali in garage: arrestati e rimessi in libertà Due giovinazzesi di 38 e 31 anni fermati dai Carabinieri a Polignano a Mare: avevano bombe carta, razzi e petardi
Aggredì un agente di Polizia Locale: rimesso in libertà un 48enne Aggredì un agente di Polizia Locale: rimesso in libertà un 48enne L'uomo, con precedenti penali e accusato di lesioni personali aggravate e resistenza, è libero
1 Nel box pezzi di ricambio di un suv rubato: denunciato un 30enne Nel box pezzi di ricambio di un suv rubato: denunciato un 30enne La merce era nascosta in un autoparco di via Molfetta: elevate anche sanzioni in materia ambientale
Giocano alla Playstation, trovano la droga: in due segnalati alla Prefettura Giocano alla Playstation, trovano la droga: in due segnalati alla Prefettura Controlli a tappeto dei Carabinieri: sequestrato 1 grammo di hashish, sanzionati 8 giovani dai 18 ai 26 anni
Giovinazzo in agricoltura: furti in campagna, la risposta del Consorzio Giovinazzo in agricoltura: furti in campagna, la risposta del Consorzio Scuotitori nel mirino, gli agricoltori chiedono aiuto. Forze dell'ordine al lavoro, ma molti preferiscono non denunciare
Box abusivi, scatta il sequestro. Sigilli anche ad un pozzetto di ispezione Box abusivi, scatta il sequestro. Sigilli anche ad un pozzetto di ispezione Operazione congiunta di Carabinieri e Polizia Locale: l'intera area, che sviluppa 1.500 metri cubi, è stata sequestrata
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.