I rilievi dei Carabinieri
I rilievi dei Carabinieri
Cronaca

Il benvenuto dei ladri: furto al Famila appena inaugurato

Il raid nella notte, i banditi hanno sradicato una cassetta di sicurezza. Al vaglio i filmati delle telecamere

Inaugurato da una sola settimana e già preso di mira dai ladri. Hanno agito a colpo sicuro, disattivando il sistema d'allarme e tentando di sabotare pure quello di videosorveglianza, i banditi che, durante la notte scorsa, hanno colpito il nuovissimo Famila Superstore, ubicato in via Giovinazzesi nel Mondo.

L'episodio è avvenuto in un arco temporale compreso fra le ore 02.00 e le ore 05.00 e sul colpo sta svolgendo le indagini la Stazione dei Carabinieri: i ladri sono entrati dal retro, da un ingresso secondario, all'interno della struttura inaugurata il 15 luglio scorso (e preoccupa il fatto che il furto sia avvenuto a soli sette giorni dall'apertura, nda). Una volta all'interno del supermercato, si sono infilati negli uffici, in vista dell'assalto finale, quello alla cassetta di sicurezza.

Il forziere era incassato all'interno del muro, ma questo non ha rappresentato certo un ostacolo insormontabile per i banditi che, all'appuntamento per il furto, si sono presentati dotati di arnesi per lo scasso. Sono così riusciti a sradicarlo per portarlo via. All'interno c'era una somma in contanti ancora non quantificata in modo preciso dal titolare, ma compresa tra i 15 e i 20.000 euro. La scoperta è avvenuta questa mattina, all'apertura, avvenuta intorno alle ore 05.00.

Sul posto sono stati chiamati i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile di Molfetta e quelli della locale Stazione, ma le indagini non sembrano semplici: non è dato ancora sapere in quanti abbiano agito. Al vaglio i filmati delle telecamere del Famila, nella speranza che possano aver immortalato il colpo.
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Furti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Bambino si perde alla Fiera, i Carabinieri lo scortano dai genitori Bambino si perde alla Fiera, i Carabinieri lo scortano dai genitori Il piccolo, di 6 anni, ha riconosciuto le divise ed è andato dai militari per farsi aiutare. Lieto fine
Aggressione choc in via Bari: «Mi hanno tagliato la strada e preso a botte» Aggressione choc in via Bari: «Mi hanno tagliato la strada e preso a botte» L’episodio venerdì sera: un 25enne è finito all'ospedale San Paolo con una spalla lussata. Indagano i Carabinieri
Prendono di mira Grossano: il furto sfuma, ladri in fuga Prendono di mira Grossano: il furto sfuma, ladri in fuga Il colpo tentato nella serata di lunedì, sulla litoranea per Molfetta. Sul posto gli operatori della Pegaso e i Carabinieri
Dal furto all'incidente: la ricostruzione dell'alba di ieri a Giovinazzo Dal furto all'incidente: la ricostruzione dell'alba di ieri a Giovinazzo I militari, finiti fuori strada mentre cercavano di bloccare una Giulietta, sono rimasti feriti. Depalma: «Il territorio è presidiato»
Caccia a un'auto, Carabinieri si schiantano in pieno centro. Feriti due militari Caccia a un'auto, Carabinieri si schiantano in pieno centro. Feriti due militari Una Giulietta non s'è fermata all'alt: inseguimento in città. Poi l'impatto con un mezzo agricolo in piazza Sant'Agostino
Ritrovato un 60enne scomparso a Bari: era a Giovinazzo Ritrovato un 60enne scomparso a Bari: era a Giovinazzo L'uomo, audioleso, aveva fatto perdere le sue tracce da due giorni. È stato ritrovato dai Carabinieri in piazza Vittorio Emanuele II
Soldi per pilotare le indagini sul clan Di Cosola: condannati in 4 Soldi per pilotare le indagini sul clan Di Cosola: condannati in 4 Condanne a pene comprese tra i 13 anni e 4 mesi e 6 anni di carcere. Tra gli imputati l'appuntato Salerno: 10 anni
Legalità, gli alunni dell'I.C. "Bosco-Buonarroti" a lezione dai Carabinieri Legalità, gli alunni dell'I.C. "Bosco-Buonarroti" a lezione dai Carabinieri Incontro con i militari della locale Stazione e le Unità cinofile
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.