Soldi
Soldi
Speciale

Borsa cinese: è possibile investire anche per gli stranieri?

Uno strumento che facilita sono le piattaforme online

Nonostante tutta una serie di stereotipi più o meno sensati che attanagliano la visione occidentale della Cina e di conseguenza anche la borsa cinese, a conti fatti questa funziona esattamente come le altre borse.

Questo breve articolo si pone dunque l'obiettivo di fare un po' di luce e chiarezza riguardo una piazza, quella cinese, che racchiude Major Stock Exchange come quelli di Shangai e Shenzen, tra le più grandi e potenti in assoluto (oltre a quella dell'ex-colonia inglese di Hong Kong, ovviamente) partendo prima di tutto con l'indicare le migliori azioni e indici cinesi.

Migliori azioni e indici cinesi

Oggi i tempi stanno cambiando e questo vale anche per la Repubblica Popolare cinese. Eppure, non è passato molto tempo da quando i limiti sugli investimenti riguardanti la borsa cinese erano riservati principalmente agli azionisti del paese, mentre agli investitori stranieri era permesso comprare solo titoli H e Red Chips (società private o solo in parte pubbliche presenti nella Cina continentale ma quotate sulla Borsa di Hong Kong).

Oramai questa è una realtà relegata al passato poiché anche gli investitori di Hong Kong hanno accesso diretto alle azione quotate a Shanghai; di conseguenza anche gli stranieri hanno una via di accesso per investire nella Cina continentale fornita dagli account di intermediazione mobiliare ordinaria.

Nonostante ciò, l'estrema volatilità che caratterizza il mercato azionario e l'acquisto in valuta estera sono due fattori da tenere sempre a mente e capace di sconvolgere ogni investimento iniziato nella borsa cinese. Non è quindi un caso se sono i molti i trader a puntare sugli ETF (acronimo inglese stante per: "Exchange-Traded Fund") i quali sono fondi quotati in borsa che replicano l'andamento di dati titoli e/o indici.

Fatte queste premesse, sulla Borsa siamo in grado di distinguere sei indici seguiti dai suddetti ETF:
  1. CSI300: indice composto dalle prime 300 società con Rating A che primeggiano in quanto a maggiore liquidità e capitalizzazione
  2. FTSE China 50: indice che replica le maggiori 50 società cinesi quotate tra i titoli H, Red Chips e P Chips della Borsa di Hong Kong
  3. FTSE China A50: indice che replica i maggiori 50 titoli azionari con rating A quotati in valuta domestica sulla borsa di Shanghai e Shenzen
  4. HSCEI: indice che replica i maggiori titoli H quotati sulla borsa di Hong Kong
  5. MSCI China A: indice che replica le maggiori azioni con rating A quotate sulla borsa di Hong Kong
  6. MSCI China H: indice che replica i maggiori titoli azionari H quotati sulla borsa di Hong Kong

Una volta che abbiamo appurato quindi che si può investire nella Borsa cinese, bisogna fare le proprie considerazioni e scegliere se effettivamente convenga investire nella seconda forza economica della Terra, e come investire in essa.

Come investire in borsa cinese?

Prima di investire tramite utilizzando le vie "canoniche" per inserirsi nel mercato azionario cinese bisogna fare delle considerazioni importanti. Prima di tutto, investirci è sì possibile ma allo stesso tempo difficile , nonché oneroso. Le spese iniziali infatti sono considerevoli poiché non solo saremo obbligati ad aprire un conto tramite una piattaforma bancaria, ma queste ci faranno pagare commissioni considerevoli a ogni operazione effettuata per conto nostro; senza poi contare il fatto che il capitale di entrata per il deposito minimo richiesto sono cifre da capogiro in quanto non è possibile comprare frazioni di azioni, ma solo azioni singole o un intero stock.

Una soluzione per facilitare le lungaggini burocratiche e tagliare allo stesso tempo i costi ci arriva però dalle moderne piattaforme di trading online fornite da broker online autorizzati (vedi autorizzazioni CONSOB e CySEC). Grazie ad esse infatti, saremo in grado di investire nella borsa cinese in una maniera estremamente semplice e utilizzare anche soluzioni più economiche in confronto alle scelte canoniche, utilizzando ad esempio un prodotto finanziario derivato come i CFD ("Contract for Difference").

Questi strumenti estremamente versatili ci danno infatti la possibilità non solo di puntare sui titoli cinesi che più ci aggradano e guadagnare grazie ad essi nel momento in cui la loro quotazione in borsa comincerà a salire; ma sarà possibile anche "scommettere" su una loro eventuale caduta a seconda del caso e del momento storico che il titolo sta attraversando.
  • Economia
Altri contenuti a tema
Come comprare Bitcoin pagando con Paypal nel 2021 Come comprare Bitcoin pagando con Paypal nel 2021 Limiti e vantaggi della criptomoneta
Analisi tecnica e analisi fondamentale: in cosa consistono? Analisi tecnica e analisi fondamentale: in cosa consistono? Piattaforme e caratteristiche da conoscere
Come investire in azioni: la guida per i principianti di Trading Center Come investire in azioni: la guida per i principianti di Trading Center Scegliere le migliori aziende
Trading online: opinioni, vantaggi e rischi Trading online: opinioni, vantaggi e rischi Esistono pareri discordanti ma i rischi sono ridotti
Fiscalità dei neo-residenti in Italia Fiscalità dei neo-residenti in Italia A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Le Holding di famiglia Le Holding di famiglia A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
La tassazione dell'atto di donazione in trust La tassazione dell'atto di donazione in trust A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Prevedere l’andamento delle borse: tecniche e criteri nel 2020 Prevedere l’andamento delle borse: tecniche e criteri nel 2020 Borse e mercati, l’importanza della formazione
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.