La droga e le armi sequestrate dalla Polizia di Stato
La droga e le armi sequestrate dalla Polizia di Stato
Cronaca

Armi, droga e soldi: incastrati in tre dopo il pedinamento della Polizia

Grazie a una "soffiata" gli agenti hanno intercettato a Giovinazzo un pulmino con un carico di stupefacenti

Un'importante operazione che ha portato all'arresto di tre baresi di 40, 37 e 32 anni è stata portata a termine dalla Squadra Mobile di Bari e dal Commissariato di Bitonto, al termine di un pedinamento iniziato a Giovinazzo, dove i corrieri sono stati agganciati, e terminato a Ceglie del Campo, grazie a cui è stato individuato un vero arsenale e un grande carico di droga appena arrivato per essere spacciato nei comuni della Città Metropolitana di Bari.

Tutto è partito, nell'ambito dei controlli predisposti dal questore di Bari, Giuseppe Bisogno, nella serata di mercoledì 20 gennaio, quando i poliziotti sono riusciti ad arrestare tre insospettabili baresi, incensurati, di 40, 37 e 32 anni, rispettivamente dei quartieri San Paolo, Carrassi e Madonella. In un garage condominiale a Ceglie del Campo, alla periferia di Bari, di cui si serviva uno degli arrestati, sono stati sequestrati, oltre a un elevato numero di armi, anche circa 45 chilogrammi di sostanza stupefacente fra cocaina, hashish e marijuana.

Nel locale c'erano 5 pistole semiautomatiche di vario calibro, di cui 3 con matricola abrasa, 5 pistole a tamburo di vario calibro, di cui 2 con matricola abrasa, 2 mitragliette Skorpion con matricola abrasa, una pistola mitragliatrice calibro 9 priva di matricola, oltre 700 munizioni di vario calibro, un fucile a canne mozze calibro 12, 10 candelotti esplosivi artigianali con serpentina innescata, 4 "cipolle" esplosive di fattura artigianale, numerosi bilancini di precisione ed una somma di denaro contante per un importo di circa 12mila euro.
5 fotoArmi, droga e soldi: incastrati in tre dopo il pedinamento della Polizia
Armi, droga e soldi: incastrati in tre dopo il pedinamento della PoliziaArmi, droga e soldi: incastrati in tre dopo il pedinamento della PoliziaArmi, droga e soldi: incastrati in tre dopo il pedinamento della PoliziaArmi, droga e soldi: incastrati in tre dopo il pedinamento della PoliziaArmi, droga e soldi: incastrati in tre dopo il pedinamento della Polizia
«Gli investigatori - spiegano dalla Questura di Bari in un comunicato stampa - nei giorni scorsi avevano appreso dell'arrivo in città di un importante quantitativo di sostanza stupefacente, fra cocaina, hashish e marijuana, destinato alla distribuzione al dettaglio sulle piazze di spaccio della città e della provincia barese. Il quantitativo sarebbe stato trasportato da un insospettabile a bordo di un pulmino di colore bianco per il trasporto di persone», preceduto da un'autovettura con due persone a bordo. Cosa che, effettivamente, è accaduta.

«Le attività info investigative poste in essere - è scritto ancora nella nota stampa - hanno permesso di individuare il mezzo di colore bianco (un Fiat Ducato), con a bordo una sola persona, mentre, nella prima serata del di mercoledì 20 gennaio, percorreva la strada statale 16 bis all'altezza degli svincoli per Giovinazzo e Bitonto, in direzione Bari. I poliziotti hanno quindi seguito il mezzo fino alla sua destinazione finale, un complesso residenziale ubicato a Ceglie del Campo, in via Fontana. Il mezzo era preceduto da una berlina (un Mercedes classe B) con due persone a bordo».

Quando entrambi i mezzi hanno fatto accesso nel garage condominiale del complesso, gli agenti della Polizia di Stato sono intervenuti ef hanno bloccato due delle tre persone. Il terzo uomo, che aveva tentato la fuga, è stato rintracciato subito dopo. La perquisizione dei due mezzi ha inizialmente consentito di rinvenire, a bordo del pulmino, ben nascosti in un doppio fondo, 21 pani di marijuana, qualità Amnesia (un tipo di droga molto diffusa tra i giovani, un mix di marijuana di pessima qualità e altre sostanze psicotrope, nda) per un peso complessivo di circa 23 chilogrammi.

Indosso ad uno dei fermati, inoltre, sono state rinvenute le chiavi di un box, ubicato nel seminterrato del complesso residenziale. Al suo interno gli investigatori hanno trovato circa 6,5 chilogrammi di cocaina pura, oltre 300 pani di hashish per un peso complessivo di 15,5 chilogrammi, bilancini di precisione e materiale di confezionamento della sostanza stupefacente, oltre alle armi e alle munizioni precedentemente indicate: pistole semiautomatiche e a tamburo di vario calibro, mitragliette Skorpion, una pistola mitragliatrice, un fucile a canne mozze e oltre 700 munizioni.

«Sono in corso ulteriori accertamenti - concludono dalla Questura di Bari - per comprendere se il materiale sequestrato (la droga era destinata alla distribuzione al dettaglio, nda) è riferibile ad uno dei clan operanti nel capoluogo pugliese». I tre arrestati, invece, di 40, 37 e 32 anni, accusati di detenzione e traffico di droga, detenzione di armi da guerra ed esplosivi, sono stati portati nel carcere di Bari, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.
  • Droga Giovinazzo
  • Arresti Giovinazzo
  • Armi Giovinazzo
  • Polizia di Stato Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Era ai domiciliari, ma è evaso. Misura aggravata: 49enne in carcere Era ai domiciliari, ma è evaso. Misura aggravata: 49enne in carcere L'uomo, nei giorni scorsi, è evaso per chiedere il Reddito di Cittadinanza. Ora è nel carcere di Bari
Evade dai domiciliari: 49enne arrestato e riportato a casa Evade dai domiciliari: 49enne arrestato e riportato a casa I Carabinieri lo hanno fermato ai piedi del Municipio. Oggi il rito direttissimo: ha patteggiato 8 mesi
Fermati in auto con 38 dosi di cocaina. Arrestati dai Carabinieri Fermati in auto con 38 dosi di cocaina. Arrestati dai Carabinieri Un 36enne e un 34enne sono finiti ai domiciliari. Sequestrati 13 grammi di droga e un bilancino di precisione
Anche Giotti lascia il carcere: concessi gli arresti domiciliari Anche Giotti lascia il carcere: concessi gli arresti domiciliari La decisione è del gip Galesi. L'uomo ha lasciato il penitenziario di Lecce dopo quasi 9 mesi
Arresti nell'Arma, Laforgia e Salerno lasciano il carcere: ai domiciliari Arresti nell'Arma, Laforgia e Salerno lasciano il carcere: ai domiciliari Erano in cella dal 18 giugno scorso. Il gip Galesi ha accolto le richieste di attenuazione delle misure cautelari
Arresti nell'Arma, domani l'incidente probatorio in videoconferenza Arresti nell'Arma, domani l'incidente probatorio in videoconferenza Il gip Galesi ha accolto la richiesta della Procura di Bari per cristallizzare le dichiarazioni degli indagati
Preso con l'hashish in casa. Scarcerato e rimesso ai domiciliari Preso con l'hashish in casa. Scarcerato e rimesso ai domiciliari La storia di un 31enne del posto, in passato già arrestato per droga. La decisione del Tribunale di Bari
Nascondevano botti illegali in garage: arrestati e rimessi in libertà Nascondevano botti illegali in garage: arrestati e rimessi in libertà Due giovinazzesi di 38 e 31 anni fermati dai Carabinieri a Polignano a Mare: avevano bombe carta, razzi e petardi
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.