La gatta Pupa
La gatta Pupa
Vita di città

Pupa presa di mira da un gruppo di idioti. Ora cerca una famiglia

La denuncia dalla pagina i Felini di Giovinazzo. Anche le istituzioni si muovano per tutelare una "compagna" di tanti giovinazzesi

È dolce Pupa o Occhietta, come la chiamano altri. È dolce ed è un pezzo del nostro borgo antico esattamente come le chianche, il bianco del romanico, i fiori ai balconi ed i silenzi nei pomeriggi assolati.

Pupa è la gatta diciannovenne che abita via Cattedrale e dintorni dall'ormai lontano 2000. Non è un animale domestico, è forse molto di più, amatissima e coccolata da esercenti della zona e residenti, che a turno si sono presi cura di lei.

In questa strana estate 2019, un gruppo di ragazzetti, scarsamente educati alla bellezza che la vita ci può proporre, l'ha presa di mira. Quasi tutti i giorni le passano accanto e inveiscono, la spaventano, riempiendola di sputi, tante volte cercando di inseguirla e percuoterla, a volte di bagnarla.

Pupa non è più scattante come un tempo, quando con un paio di balzi si sarebbe liberata dei suoi aguzzini. Ormai è un'anziana signora e le sue zampine non sono più agili. Perciò, preoccupati di tutto ciò, i volontari della Lega del Cane e del Gatto di Giovinazzo hanno pubblicato sulla pagina I Felini di Giovinazzo un appello affinché qualcuno la adotti, per farle passare in serenità quel che le resta da vivere.

Pupa è decisamente docile, rallentata dagli anni, una compagna ormai discreta di viaggio per tanti turisti e moltissimi giovinazzesi che hanno imparato ad amarla ed a pensare a quelle strade bellissime con lei parte integrante del paesaggio urbano. Non vederla più lì potrebbe essere doloroso, ma ancor più doloroso sarebbe saperla in pericolo costante per via di alcuni giovanissimi idioti (perché voi come li definireste?) che da qualche tempo fanno danno nel borgo antico e non solo.

Per adottarla o tenerla in stallo si possono chiamare i numeri 3468830126 (Enrica) e 3429942277 (Patrizia).

Quanto agli autori delle aggressioni, quasi certamente ancora una volta minorenni, pensiamo abbiano le ore contate prima di essere individuati. Ci rivolgiamo ai residenti ed agli esercenti: filmate ed inviate tutto alla Polizia Locale o direttamente al Sindaco.

A Tommaso Depalma, all'Assessore Salvatore Stallone ed a tutti gli amministratori chiediamo da queste pagine un aiuto affinché chi ha sbagliato, paghi. Pupa ed altri animali che vivono in città sono patrimonio della stessa comunità giovinazzese. Sono qualcosa che arricchisce e che va tutelato, come un monumento, una piazza, una chiesa.

Ai genitori dei bulletti da strapazzo (buon per loro che qualcuno non li abbia individuati, potrebbe non essere clemente) chiediamo, se mai avessero capito che un loro figliolo è coinvolto, di assumersi le proprie responsabilità e di assolvere sino in fondo ai loro obblighi verso l'intera comunità.

Continueremo a scrivere di questa situazione fin quando non sarà risolta. Ora Pupa ha dalla sua parte non solo l'affetto di tanti, ma anche la forza dei media.
  • Lega del cane e del gatto
  • Pupa
Altri contenuti a tema
Gattino su un cornicione, intervengono i Vigili del Fuoco Gattino su un cornicione, intervengono i Vigili del Fuoco L'azione congiunta con i volontari della Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Giovinazzo
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.