Gruppo di lavoro per la certificazione delle mascherine importate in Puglia
Gruppo di lavoro per la certificazione delle mascherine importate in Puglia
Attualità

Mascherine e dispositivi di protezione, la Puglia prima regione a certificare i materiali di importazione

Gli imprenditori interessati potranno presntare apposita domanda sul sito della Protezione Civile regionale

La Puglia è la prima regione italiana a certificare in deroga e autonomamente mascherine, tute e dispositivi di protezione individuale importati da paesi extra-Ue.

A partire dal prossimo 3 novembre, collegandosi al sito della Protezione Civile regionale (link), tutti i soggetti con domicilio fiscale in Puglia che importino o che intendano importare i dpi attraverso dogane, porti e aeroporti pugliesi, potranno presentare appposita domanda.

Le procedure saranno seguite da un gruppo tecnico che si è formato in seno alla Protezione civile regionale, individuata come soggetto attuatore.

«La Regione è a disposizione degli imprenditori pugliesi che vogliano importare merce da fuori Europa ma che sono in difficoltà con il rilascio delle certificazioni, rallentate a causa dell'elevato numero di domande a livello nazionale» ha commentato il presidente Michele Emiliano.

«Apriamo così delle concrete possibilità commerciali tra la Puglia e il resto del mondo, in modo da dare una mano all'intero sistema sanitario e all'intera comunità con la fornitura di dpi in regola. Dopo aver aperto la fabbrica pubblica di mascherine, forniamo anche al sistema imprenditoriale un'opportunità preziosa in questo periodo di crisi» ha spiegato.

La validazione in deroga del materiale da parte delle Regioni è un'opportunità prevista dalla legge nazionale 77/2020. Prima dell'intervento legislativo l'unico ente nazionale che poteva rilasciare le certificazioni era l'Inail, con le relative difficoltà che specie in un periodo di emergenza poneva l'attività di un solo soggetto.

Il gruppo tecnico regionale, formato anche da esperti della Protezione civile, di Asset e del Sirgisl (sistema regionale di gestione integrata della sicurezza sul lavoro), produrrà i certificati basandosi sulla documentazione fornita, seguendo i criteri e in raccordo con il comitato tecnico nazionale.
  • Regione Puglia
  • Mascherine
  • Covid
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

1174 contenuti
Altri contenuti a tema
Covid, in Puglia sceso a 383 il numero dei positivi ricoverati Covid, in Puglia sceso a 383 il numero dei positivi ricoverati Quasi 2500 contagi registrati nelle ultime ore
Covid, nessun decesso in Puglia per il secondo giorno consecutivo Covid, nessun decesso in Puglia per il secondo giorno consecutivo Cala leggermente anche il numero dei ricoverati
Covid, nessun morto in Puglia nelle ultime ore Covid, nessun morto in Puglia nelle ultime ore Tasso di positività risalito al 17,5%
Covid, in Puglia positivi sotto i 40mila Covid, in Puglia positivi sotto i 40mila 7 i decessi registrati nelle ultime ore
Coronavirus, 11 ricoverati in meno in Puglia Coronavirus, 11 ricoverati in meno in Puglia Registrati altri 4 decessi nelle ultime ore
Resta stabile il dati dei ricoverati con Covid in Puglia Resta stabile il dati dei ricoverati con Covid in Puglia Nel Barese 461mila contagi da inizio pandemia
In Puglia ancora morti con Covid: 16 vittime nelle ultime ore In Puglia ancora morti con Covid: 16 vittime nelle ultime ore Stabile il dato dei ricoverati
19 morti col Covid in Puglia nelle ultime ore 19 morti col Covid in Puglia nelle ultime ore Continua a scendere il numero dei ricoverati
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.