Tommaso La Notte protagonista di FestivalMar
Tommaso La Notte protagonista di FestivalMar
Musica

Il 21 giugno a Giovinazzo c'è "FestivalMar"

L'evento, nell'ambito della Festa della Musica, è organizzato dall'associazione Culturaly

Con il solstizio d'estate, il 21 giugno, arriva puntuale l'appuntamento con la Festa della Musica, giornata celebrativa a livello europeo che proporrà eventi dal vivo su tutto il territorio nazionale per celebrare questa forma d'arte nei suoi molteplici linguaggi e stili.
L'associazione culturale e musicale, turistica, sportiva dilettantistica Culturaly, che per prima a Giovinazzo l'ha organizzata diversi anni fa, si ripresenta sul territorio cittadino con "FestivalMar", un evento da non perdere assolutamente. Infatti, martedì 21 giugno, dalle ore 17.00 alle ore 24.00, sul litorale di Giovinazzo, da Levante a Ponente, la musica sarà il contenuto essenziale di una rassegna che avrà il mare quale splendido sfondo. Insieme a tanti artisti noti a livello nazionale, si potrà festeggiare l'inizio dell'estate. L'edizione 2022, patrocinata dal comune di Giovinazzo, proporrà concerti con ingresso gratuito e djset nelle attività che sono collocate sul lungomare. Fari puntati sulla bellezza musicale da scoprire e da ascoltare sia nei locali che si affacciano sul lungomare Marina Italiana e sul Lungomare Esercito Italiano che nel Piazzale Aeronautica. L'evento è totalmente gratuito.

IL PROGRAMMA DI FESTIVALMAR

Il programma completo, che si può consultare sul profilo social di Culturaly e di FestivalMar 2022, prevede l'esibizione de "The Blue Bird Quartet" alle ore 19.00 nel piazzale Leichardt. La band: Max Antuofermo - drums & percussions, Damiano Nirchio - guitar & voice, Mauro Stallone –Guitar, Lorenzo Zitoli – bass & voice.
La musica si trasferirà poi sul lungomare quasi a ridosso del mare, all'inizio del piazzale Aeronautica, dove alle ore 19.45 si esibirà Davide Saccomanno & Antonio Di Lorenzo Special Edition: Davide Saccomanno organo hammond, Antonio Di Lorenzo batteria vintage e ospite Claudio Chiarelli sax alto.
Il palco allestito al piazzale Aeronautica ospiterà alle ore 20.30 il concerto di Tommaso La Notte. La sua band: Tommaso La Notte -chitarra; Luca Giura (Molla)-batteria; Marco Valente-basso ; Nunzio Davide Campanale-chitarra.
Alle 21,20 nella stessa location si terrà il concerto del Trio Anderson Mele-Voce; Gennaro Caruso- Pianoforte e Michele Fiorentino- Tromba. Il gran finale alle ore 22.00 sarà affidato al concerto del celebre chitarrista Ricky Portera guest star della serata con la band degli StadioMania. I musicisti della band: Francesco Amato-batteria; Giampaolo Sancilio-chitarra ; Leo Sciancalepore –tastiere; Lillino Cocozza –tastiere; Raffaele Drago-basso e Menico Sciancalepore –voce. La formazione ha preparato un omaggio alla canzone d'autore e una dedica musicale al compianto Lucio Dalla del quale quest'anno è stato celebrato il decennale dalla sua scomparsa, pigmalione dello stesso Portera.

IL PENSIERO DEL VICEPRESIDENTE DI CULTURALY

Ecco cosa ci ha detto Giuseppe Marcotrigiano, vicepresidente dell'associazione Culturaly. «L'idea di FestivalMar nasce da due concetti che si intrecciano e sono strettamente interconnessi. Il primo è l'idea della festa. Ogni festa si allieta con espressioni musicali. In questo caso si festeggia proprio la musica cui si rende omaggio rappresentando più generi attraverso più interpreti e autori possibili. Il secondo è l'idea che in questo contesto il mezzo più antico grazie al quale vi è stato il travaso di ogni tipo di cultura è per l'appunto il mare. Dunque festeggiare la musica con espressioni e generi diversi che idealmente si propagano grazie al mare. Il FestivalMar 2022 intende idealmente unire sul lungomare giovinazzese in un unico afflato una delle invenzioni più belle del genere umano, la musica e uno dei più bei doni di cui lo stesso è stato dotato, il mare. La musica, il territorio e quindi l'ambiente uniti in unico messaggio di simbiosi fattuale che vuol essere invito a tutte le popolazioni a unirsi per godere di momenti sereni. Tutti noi di Culturaly vogliamo credere che da Giovinazzo, insieme a tutti gli eventi organizzati in questa giornata, parta un'ondata di gioia che spazzi via le brutture cui siamo costretti ad assistere sui media. La musica unisce e il mare abbraccia. L'umanità ha bisogno di questo e dì nient'altro».


LE ORIGINI DELLA FESTA DELLA MUSICA

La Festa della musica nacque nel 1982 su iniziativa del Ministero della Cultura francese con l'obiettivo di creare una occasione gratuita, aperta a tutte le tipologie di musica. Per questa festa laica fu scelta la data del 21 giugno, cioè quella del solstizio d'estate. Nel 1985 nominato anno europeo della musica, la festa diventò un vero e proprio fenomeno sociale conosciuto anche a livello internazionale.
Dal 2016, in Italia, il Ministero della Cultura fu promotore della Festa della Musica su tutto il territorio nazionale. Il 21 giugno, giorno del solstizio d'estate, la musica è suonata in strade, piazze, cortili, chiostri in una vera e propria celebrazione di ogni genere musicale, moderno o classico coinvolgendo anche scuole di musica, conservatori, associazioni, orchestre, bande.
La Festa della Musica rappresenta un momento di forte aggregazione nel tessuto sociale italiano che rafforza i valori di cittadinanza a livello locale, migliorando e favorendo un rapporto positivo fra i cittadini, gli enti e le amministrazioni.
IMGIMGf b a c c a
  • FestivalMar
Altri contenuti a tema
1 FestivalMar anno zero: buona la prima (FOTO) FestivalMar anno zero: buona la prima (FOTO) Il racconto della rassegna organizzata da Culturaly
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.