Michele Emiliano
Michele Emiliano
Attualità

Emiliano su slittamento apertura scuola: «Impossibile emanare un'ordinanza»

Il presidente regionale ha spiegato le sue motivazioni, pur condividendo le preoccupazioni di dirigenti, docenti e presidi

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, nelle scorse ore è intervenuto con un lungo post apparso sui social network per commentare la richiesta giunta da presidi, docenti e genitori di far slittare il rientro a scuola fissato per lunedì 10 gennaio. Non ci sono, secondo il Governatore, i presupposti giuridici affinché questo avvenga.

«Il Governo italiano, nonostante i rischi epidemiologici legati all'ancora basso livello vaccinale dei bambini da 5 a 11 anni, ha deciso di far riprendere le lezioni in presenza da lunedì 10 gennaio - sottolinea Emiliano - Le vostre preoccupazioni sulla riapertura della scuola sono anche le mie e quelle dei presidenti delle regioni italiane. Le Regioni hanno, invano, richiesto un posticipo della riapertura per avere il tempo di completare le vaccinazioni degli studenti e in particolare quelle dei più piccoli, ma il Governo sul punto è stato irremovibile».

«Non posso intervenire con un'ordinanza regionale - spiega - perché lo scorso 6 agosto è stato emanato il Decreto legge n. 111, (poi convertito in Legge con modificazioni) che consente ai presidenti delle Regioni di derogare alle disposizioni nazionali solo quando una regione si trova in "zona rossa". La Puglia in questo momento si trova in "zona bianca", ha un tasso di incidenza dei contagi e delle ospedalizzazioni inferiore alla media nazionale e percentuali di vaccinazione sopra la media. Quindi non ci sono i presupposti giuridici».

Nelle scorse ore anche da parte di alcuni dirigenti scolastici del nord barese, area particolarmente colpita dal virus, era stato chiesto uno slittamento. Mai arrivato, gelato sul nascere anche dalle parole del Ministro della Pubblica Istruzione, Patrizio Bianchi che aveva ribadito che alunni e studenti di ogni ordine e grado, a suo avviso, possono rientrare in sicurezza a far lezione in presenza.
  • Scuola
  • Michele Emiliano
  • Regione Puglia
Altri contenuti a tema
Tutti in classe. Gli auguri di Mons. Cornacchia nel ricordo di Carlo Acutis Tutti in classe. Gli auguri di Mons. Cornacchia nel ricordo di Carlo Acutis Messaggio di inizio anno del Vescovo rivolto ad alunni e studenti
Emiliano firma l'ordinanza: stop al lavoro nei campi nelle ore più calde Emiliano firma l'ordinanza: stop al lavoro nei campi nelle ore più calde Il provvedimento si è reso necessario per evitare casi di morte e malori in campagna
Pronto maxi concorso alla Regione Puglia Pronto maxi concorso alla Regione Puglia Saranno assunte 754 nuove unità e vi saranno 228 passaggi di livello
Ok dell'Ema. La Puglia pronta a vaccinare popolazione tra i 12 e i 15 anni Ok dell'Ema. La Puglia pronta a vaccinare popolazione tra i 12 e i 15 anni Emiliano: «Somministrazioni immediatamente a tutti i bambini fragili»
Scuola, per Emiliano ripartenza in sicurezza con vaccinazioni studenti Scuola, per Emiliano ripartenza in sicurezza con vaccinazioni studenti Per il Consiglio di Stato è legittima la sua ordinanza sulla didattica a richiesta. E lui rilancia
La Regione Puglia commemora le vittime della strage di Capaci La Regione Puglia commemora le vittime della strage di Capaci Esposto un drappo bianco simbolo di legalità. Capone: «Ricordare è un dovere e un diritto»
Il TAR respinge ricorso contro l'ordinanza scuola di Emiliano: «È legittima» Il TAR respinge ricorso contro l'ordinanza scuola di Emiliano: «È legittima» Il Presidente della Regione: «Se questo modello ha salvato anche una sola vita, sono contento di averlo scelto»
Scuola, per i sindacati sarà difficile il rientro al 100% in presenza Scuola, per i sindacati sarà difficile il rientro al 100% in presenza Perplessità di diverse sigle sulla ripartenza in aula da settembre
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.