Le Colonne Militari Traiane
Le Colonne Militari Traiane
Vita di città

Orinatoio traianeo

Le antiche Colonne di ingresso a Giovinazzo sono spesso meta preferita di cani e accompagnatori poco attenti al patrimonio storico

Risalgono al II secolo d.C. le Colonne Miliari della via Traiana, uno dei simboli storici più importanti della Città di Giovinazzo, che oggi accolgono i visitatori nell'incantevole borgo antico.

Ma le basi delle più fulgide testimonianze del legame tra l'antica Natiolum e Roma sono da tempo divenute un orinatoio a cielo aperto per cani con accompagnatori assai poco attenti al patrimonio culturale locale (in galleria la testimonianza visiva di quanto vi descriviamo, ndr). Ancora una volta l'inciviltà non risparmia nemmeno il patrimonio archeologico.

E così da qualche tempo si sono susseguite le lamentele di chi invece ama ed ha lo spessore per apprezzare la storia antica di Giovinazzo, con segnalazioni al Comune affinché faccia qualcosa per proteggerle. Ciò che non è stato fatto in passato, non è detto non possa essere fatto oggi per proteggere le Colonne dalle minzioni canine e da altre sconcezze.

Una delle più presenti in questa battaglia di civiltà è Florinda Bavaro, vicepresidentessa dell'associazione culturale Touring Juvenatium, che sta pressando l'Assessora alla Cultura, Cristina Piscitelli, affinché si possa mettere una protezione al basamento in pietra ed al corpo delle colonne, evitando scempi ed olezzi.

Dal canto suo, Cristina Piscitelli ci ha raccontato che il problema non è affatto invisibile agli occhi degli amministratori (ne sono stati investiti anche l'Assessore al Decoro Urbano, Gaetano Depalo, ed il dirigente comunale, Arch. Vincenzo Turturro), ma che non è affatto di facile soluzione, oltre che costoso, ed è stato necessario nelle scorse settimane riprendere un filo diretto con la Soprintendenza archeologica, belle arti e per il paesaggio della Città Metropolitana di Bari che avrà sempre l'ultima parola su qualsiasi manufatto protettivo si vorrà eventualmente installare.

In sostanza, nulla, nemmeno una protezione in plexiglass, può ovviamente essere posta a salvaguardia se non si otterrà il nulla osta preventivo del sovrintendente. L'intenzione degli uffici comunali, sempre secondo quanto ci ha riferito l'Assessora, sarebbe quella di procedere a medio termine con una pulizia compatibile con il valore storico delle Colonne e su questo aspetto si sta lavorando già da tempo.

Bisogna tuttavia far presto, perché il deperimento della base rappresenta un problema più che mai concreto. La speranza è che la pandemia lasci spazio finalmente a nuova vita ed a nuovi flussi turistici e per allora Giovinazzo non potrà farsi trovare impreparata: l'orinatoio canino dovrà chiudere (auspichiamo con l'individuazione dei responsabili che deturpano un bene così prezioso) e le Colonne Traiane, sentinelle del tempo, dovranno trovare protezione adeguata e tornare ad essere ammirate in tutta la loro solenne importanza.
IMG WAIMG WAIMG WAIMG WA
  • Colonne traiane Giovinazzo
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.