Strage di Capaci
Strage di Capaci
Attualità

La Regione Puglia commemora le vittime della strage di Capaci

Esposto un drappo bianco simbolo di legalità. Capone: «Ricordare è un dovere e un diritto»

Anche il Consiglio regionale della Puglia, su proposta della Presidente Loredana Capone, quest'oggi, domenica 23 maggio, in occasione del ventinovesimo anniversario dalla strage di Capaci, aderisce all'invito di Maria Falcone, fatto proprio dalla Conferenza dei presidenti dei Parlamenti regionali, di esporre sulla facciata della sede consiliare un drappo bianco come simbolo di legalità.

«Ricordare è un dovere e un diritto - ha detto la Presidente - perché la mafia è un nemico silenzioso ed è sempre dietro l'angolo, pronta ad approfittare delle fragilità umane. Noi tutti dobbiamo tenere sempre accesi i riflettori sulle organizzazioni criminali di stampo mafioso, sulla loro capacità di insinuarsi nei tessuti della società, sulla capacità di lucrare a vantaggio proprio e a danno della collettività. È una sfida che non possiamo considerare secondaria rispetto all'emergenza che stiamo affrontando. Perché dove c'è mafia c'è malaffare, dove c'è malaffare c'è prevaricazione, e dove c'è prevaricazione ci sono privilegi, soprusi e violenze. Sono convinta - ha proseguito Loredana Capone - che questo Consiglio regionale debba farsi promotore sempre più attivo della legalità, e non solo per garantire la trasparenza degli atti e dei procedimenti amministrativi, ma per essere vicino alle comunità pugliesi giorno dopo giorno, bisogno dopo bisogno, per offrire loro tutti gli strumenti per difendersi. Per questo siamo già a lavoro per istituire una Commissione permanente in materia di legalità e di contrasto ai fenomeni mafiosi. Oggi sarà una giornata importante per la Puglia e l'Italia tutta, per affermare con ancora più forza l'impegno alla lotta alle mafie e il rifiuto di ogni forma di criminalità organizzata, secondo l'esempio di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e degli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, morti nella strage di Capaci il 23 Maggio 1992», è stata la sua conclusione.
  • Regione Puglia
  • Strage di Capaci
Altri contenuti a tema
Emiliano su slittamento apertura scuola: «Impossibile emanare un'ordinanza» Emiliano su slittamento apertura scuola: «Impossibile emanare un'ordinanza» Il presidente regionale ha spiegato le sue motivazioni, pur condividendo le preoccupazioni di dirigenti, docenti e presidi
Emiliano firma l'ordinanza: stop al lavoro nei campi nelle ore più calde Emiliano firma l'ordinanza: stop al lavoro nei campi nelle ore più calde Il provvedimento si è reso necessario per evitare casi di morte e malori in campagna
Pronto maxi concorso alla Regione Puglia Pronto maxi concorso alla Regione Puglia Saranno assunte 754 nuove unità e vi saranno 228 passaggi di livello
Ok dell'Ema. La Puglia pronta a vaccinare popolazione tra i 12 e i 15 anni Ok dell'Ema. La Puglia pronta a vaccinare popolazione tra i 12 e i 15 anni Emiliano: «Somministrazioni immediatamente a tutti i bambini fragili»
La Regione Puglia ha deciso: estate balneare inizia il 15 maggio La Regione Puglia ha deciso: estate balneare inizia il 15 maggio Lo ha deciso l'Assessore al Demanio Marittimo Raffaele Piemontese
Coronavirus, in Puglia registrati 1488 nuovi casi, 39 morti e 1294 guariti Coronavirus, in Puglia registrati 1488 nuovi casi, 39 morti e 1294 guariti Diminuiscono i posti letto occupati nei reparti dedicati
La Puglia verso la conferma della zona rossa La Puglia verso la conferma della zona rossa L'indice di contagio è ancora dell'1.06, sopra la media nazionale
Ordinanza scuola Puglia: il Governo potrebbe impugnarla Ordinanza scuola Puglia: il Governo potrebbe impugnarla Il Presidente del Consiglio Draghi: «Ci stiamo pensando»
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.