costa a rischio
costa a rischio
Territorio

Il lungomare di Ponente verso il recupero

Entro un mese dovrà essere pronta la gara d’appalto

Il rischio concreto era quello di perdere i finanziamenti, 2 milioni di euro, se entro la fine dell'anno non fosse stata indetta la gara d'appalto per l'assegnazione dei lavori di risanamento del lungomare di ponente, quel tratto a rischi di crolli, recintato ed interdetto anche al passeggio da ormai 5 anni.

Un rischio che appare scongiurato, visto che tutti i pareri relativi al progetto iniziale, rielaborato dopo le vicissitudini che hanno visto la rescissione del contratto con la "Codra Mediterranea srl", la società del potentino che si aggiudicò i lavori, sono stati acquisiti. Compresa la "Via" la valutazione di impatto ambientale, che è stata riconfermata, alla luce del nuovo progetto che è risultato essere meno impattante del precedente. Pare così avviata a conclusione una lunga vicenda, che comunque potrebbe avere strascichi giudiziari visto il ricorso promosso dalla stessa "Codra Mediterranea srl", fatta di firme ritenute false su un progetto esecutivo presentato da un ingegnere che nel frattempo aveva cessato con la sua professione e richieste di "acconti" non dovuti. Adesso tutto è nelle mani dell'Ufficio tecnico comunale. Dovrà predisporre nel più breve tempo possibile tutti gli atti propedeutici all'approvazione in giunta comunale dell'intero progetto che dovrà essere messo a gara.

Tempi stretti quindi, per arrivare alla realizzazione di una opera pubblica che dovrà ridare agibilità ad un pezzo di territorio, per restituire alla città un tratto di costa interdetto da troppo tempo e forse rilanciare una fruizione turistica di quel tratto di costa.
  • Costa a rischio
Altri contenuti a tema
Rischio idrogeologico ed infrastrutture, appello di Depalma ai parlamentari Rischio idrogeologico ed infrastrutture, appello di Depalma ai parlamentari Ed il Sindaco sottolinea che per il cavalcaferrovia di via Daconto non è giunta nessuna novità dal Ministero
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.