Mercato libero energia
Mercato libero energia
Politica

Unità regionale per l’acquisto di energia elettrica e gas è legge. Esultano i 5 Stelle

La Consigliera regionale Rosa Barone: «Supportiamo i cittadini nel passaggio dal mercato tutelato a quello libero»

Approvata oggi la proposta di legge 'Istituzione dell'Unità regionale per l'acquisto di energia elettrica e gas (URAE)' presentata dal M5S a prima firma della Consigliera Rosa Barone.

«Vogliamo tutelare e garantire i cittadini - dichiara Barone - nel passaggio dal mercato tutelato a quello libero, previsto dal 1° gennaio 2022, aiutando soprattutto i clienti di minori dimensioni o più deboli. Grazie a questa legge la Regione istituirà l'Unità Regionale per l'Acquisto dell'Energia, per sostenere e promuovere l'aggregazione dei cittadini in modo da facilitare l'attività di acquisto collettivo di servizi di fornitura di energia elettrica o di gas naturale nel mercato libero».

L'Unità regionale svolgerà il ruolo di intermediario tra la domanda e l'offerta nei mercati energetici, negoziando con i venditori le condizioni contrattuali migliori di fornitura di energia e offrendo varie forme di assistenza ai partecipanti. I consumatori di energia elettrica e di gas naturale di piccola dimensione potranno unirsi e agire congiuntamente per individuare, attraverso gare ad evidenza pubblica, il fornitore più economico sotto il profilo delle tariffe, della qualità del servizio e della sostenibilità ambientale.

«Con il passaggio al mercato libero - continua Barone - i clienti finali avranno la possibilità di scegliere tra una pluralità di offerte, maggiormente aderenti alle proprie esigenze, con conseguenti riduzioni di spesa. Attraverso il supporto dell'Unità regionale, i consumatori potranno acquisire maggiore consapevolezza dei propri consumi e delle diverse offerte di fornitura. In questo modo, si garantirà anche una corretta competizione tra le imprese evitando abusi di posizione dominante. L'aggregazione di una vasta platea di clienti in seno ai gruppi consentirà agli utenti di riequilibrare la loro posizione contrattuale con il venditore così da ottenere offerte economicamente più vantaggiose. Infine, i gruppi promuovono una sana concorrenza e favoriscono un'efficace interazione tra domanda e offerta, essendo in grado di intercettare le esigenze degli utenti e di rappresentarle ai venditori per spingerli a formulare offerte sempre più rispondenti alle preferenze dei clienti. Attraverso l'URAE - conclude la pentastellata - vogliamo incentivare anche l'utilizzo di energia elettrica verde prodotta da fonti rinnovabili che costituisce uno dei requisiti per l'individuazione del venditore. Faremo sì che nella fase di passaggio dal mercato tutelato al mercato libero siano assicurate le condizioni migliori per garantire agli utenti massima chiarezza e trasparenza, oltre che una corretta competizione tra le imprese, che garantisca il prezzo migliore e il miglior servizio».
  • Regione Puglia
  • Movimento 5 Stelle
  • Mercato libero energia
  • Rosa Barone
Altri contenuti a tema
Puglia, il bilancio dei morti con Coronavirus sale a 91 Puglia, il bilancio dei morti con Coronavirus sale a 91 Ieri nuovi 163 casi di positività. Uno a Giovinazzo. In Italia superati i 100.000 casi
I Consiglieri regionali 5 Stelle ricordano Pino Tulipani I Consiglieri regionali 5 Stelle ricordano Pino Tulipani La sottolineatura: «Ancora più forte la responsabilità di mettere in pratica quanto da lui scritto in quella lettera»
Nella domenica 15 morti in Puglia per Coronavirus Nella domenica 15 morti in Puglia per Coronavirus 99 le persone in terapia intensiva, 27 sono guarite. In Italia 10.779 decessi
Il contagio in Puglia non si arresta: 1.458 i positivi da inizio pandemia Il contagio in Puglia non si arresta: 1.458 i positivi da inizio pandemia Ieri due decessi. In terapia intensiva ora sono in 98
Altri 4 morti e 152 nuovi positivi al Coronavirus in Puglia Altri 4 morti e 152 nuovi positivi al Coronavirus in Puglia In terapia intensiva sono in 86. Guariti in 29
Coronavirus, dati in controtendenza in Puglia: i positivi ora sono 906 Coronavirus, dati in controtendenza in Puglia: i positivi ora sono 906 Avanza il contagio. I morti salgono a 37. In terapia intensiva ci sono 45 persone
29 morti e 657 contagiati in Puglia 29 morti e 657 contagiati in Puglia Altra giornata nerissima a livello nazionale: ben 793 decessi in un solo giorno per Coronavirus
Coronavirus, quattro decessi in Puglia nella giornata di ieri Coronavirus, quattro decessi in Puglia nella giornata di ieri I contagiati salgono a 438, lieve flessione rispetto a martedì
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.