L'Osservatorio con il bandierone della Pace
L'Osservatorio con il bandierone della Pace
Attualità

Braccio di sottovento, l'Osservatorio chiede lumi sull'intitolazione

Nel febbraio scorso la richiesta di intitolarlo ai "Costruttori di Pace"

Intitolare il braccio di sottovento ai "Costruttori di Pace", un omaggio all'insegnamento di Monsignor Tonino Bello, il cui 25° anniversario della morte è stato celebrato il 20 aprile scorso con la visita apostolica di Papa Francesco a Molfetta.

La richiesta era giunta nel febbraio di quest'anno dall'Osservatorio per la Legalità e la difesa del Bene Comune coordinato da Vincenzo Camporeale (clicca qui per leggere l'articolo). A quella richiesta erano seguite anche alcune domamde rivolte in assise da consiglieri di PVA agli amministratori.

Tanto che lo stesso Vincenzo Camporeale ha scritto nuovamente agli amministratori, ricordando che «in data 24.02.2018 veniva protocollata una formale proposta di intitolazione della località Braccio di sottovento del porto di Giovinazzo, anche nota come molo di Ponente, ai "COSTRUTTORI DI PACE", per le motivazioni ivi indicate ed in particolare per "(…) stabilire un ideale abbraccio della nostra cittadina a quella di Alessano, dove scolpita sulla pietra, nei pressi della tomba di don Tonino, campeggia la stessa esortazione: "In piedi costruttori di pace". È un omaggio doveroso al nostro grande vescovo, una esortazione accorata per le generazioni future, un impegno per la nostra Comunità a camminare, sull'esempio di don Tonino, lungo "il cammino in salita" verso la pace (…)»

Ad oggi, tuttavia, il coordinamento dell'Osservatorio giovinazzese non sarebbe stato notiziato «circa l'esito della proposta intitolazione».

Dall'Osservatorio fanno quindi notare che «tale proposta è stata favorevolmente apprezzata anche da S.E. il Vescovo della Diocesi di Molfetta - Giovinazzo - Terlizzi e Ruvo di Puglia, tempestivamente informato dell'inoltro della istanza di intitolazione; tale istanza si appalesa oggi ancor più meritevole dell'auspicato apprezzamento dell'ente territoriale, in quanto il Consiglio comunale di Giovinazzo ha finanche deliberato il gemellaggio con la cittadina di Alessano».

La speranza degli scriventi e di buona parte del mondo cattolico giovinazzese è che la risposta arrivi in tempi rapidi e che l'iter possa finalmente concludersi positivamente, anche viste le posizioni sostanzialmente unanimi delle forze politiche sul tema espresse nella massima assise.
  • Braccio di sottovento
Altri contenuti a tema
Il molo di sottovento pulito grazie a L.E.D. Il molo di sottovento pulito grazie a L.E.D. Ieri l'iniziativa "Dateci un Braccio" per porre l'accento sull'importanza del rispetto dell'ambiente
Braccio di sottovento, l'Osservatorio esporrà una bandiera della Pace Braccio di sottovento, l'Osservatorio esporrà una bandiera della Pace L'iniziativa in concomitanza con la visita papale per don Tonino. In serata momento di preghiera
© 2001-2018 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.