L'Opera
L'Opera "Torno subito" di Michele Cea
Cultura

A Milano una mostra dedicata a Michele Cea

S'inaugura oggi la mostra "Il diritto di esprimersi"

L'estro artistico del giovane e compianto Michele Cea, giovinazzese di origine e già oggetto della nostra attenzione giornalistica, continua a muoversi nel mondo dell'arte contemporanea. Infatti, è tra i protagonisti della Collettiva di pittura e scultura dal titolo "Il diritto di esprimersi" che sarà inaugurata a Milano, presso la Casa dei Diritti, oggi, 14 maggio, alle ore 17.30.

La costituenda Fondazione Michele Cea, intitolata al giovane artista prematuramente scomparso due anni fa, e Gli amici di Michele Cea in collaborazione con la Casa Dei Diritti, sita a Milano in Via E. De Amicis n.10, e con il patrocinio del Comune di Milano, presentano questo evento con l'obiettivo di valorizzare il talento e la creatività dei giovani artisti, e non solo, mantenendo vivo il ricordo del talento di Cea.

Ecco che nasce la collettiva dall'alto profilo artistico che darà valore a 27 artisti che esporranno un'opera o di pittura o di scultura e che avranno una importante occasione per esprimersi e farsi conoscere.

Alla serata del vernissage di questa sera parteciperanno personalità del mondo dell'arte, oltre agli artisti, agli amici e ai soci sostenitori della Fondazione. Si terrà inoltre un dibattito che sarà moderato da Michele Franco e dal critico e docente di storia dell'arte, Massimiliano Porro. L'evento si concluderà venerdì 19 maggio alle ore 20.30 con una performance di pittura "live" dell'artista internazionale Fabrizio Gavatorta, il pittore delle ombre. La mostra sarà arricchita dal percorso didattico e artistico sulla tematica dei diritti espresso dalla sezione degli allievi della 3E "I.C. Ilaria Alpi" di Milano.

L'impegno dei genitori di Michele Cea (che in passato hanno portato le sue opere in mostra anche a Giovinazzo, presso l'IVE) è rivolto alla promozione dell'arte espressa dai giovani talenti, perché questo settore della vita italiana è, a loro avviso, una cartolina di presentazione molto efficace per il nostro Paese. Per dare forza e vigore a tutto ciò, stanno costituendo una Fondazione che rivolgerà attenzione a coloro che "hanno diritto ad esprimersi". Come diceva William Ramsey Clark, politico ed avvocato statunitense, «Un diritto non è ciò che ti viene dato da qualcuno; è ciò che nessuno può toglierti».

«Vogliamo dare la possibilità ai giovani artisti - ci ha spiegato il papà di Michele, Nicola Cea - di avere visibilità e un luogo dove la loro arte sia accolta senza dover necessariamente spendere, poiché oggi uno degli ostacoli per riuscire ad esporre è proprio questo. La Fondazione diverrà un luogo che serve non solo per far conoscere le opere di Michele, ma farlo sentire ancora vivo tramite le sue opere, assieme a tutti gli artisti che vorranno condividere questo percorso con noi».

Per Massimiliano Porro, invece, «"Il diritto di esprimersi" non a caso, già nel titolo, manifesta l'importanza dell'arte e dell'essere artista nel mondo.

Essere artista originale ed autentico - ha proseguito il critico -, assume una valenza importante nel reclamare il diritto a raccontare se stessi e l'universo che ci circonda. I 27 artisti presenti offrono dunque il proprio linguaggio per manifestare liberamente il "sentire" personale. Ognuno a suo modo. Ognuno dal proprio luogo di provenienza. Tutta l'Italia è rappresentata - è la sottolineatura -, unita da un filo che lega indissolubilmente. Come i fili delle opere di Michele Cea che guidano il nostro sguardo e i nostri sentimenti.

La Fondazione Michele Cea, in via di costituzione ormai ultimata - è la conclusione -, diverrà un mezzo di comunicazione verso e per la società che Michele ben conosceva, studiava e analizzava nelle sue opere. Si potrà così ricordare un caro amico, mantenendo viva la sua arte e quella di tutti gli artisti che si incontreranno in questo cammino».




  • Michele Cea
Altri contenuti a tema
Anche Michele Cea nel Catalogo di Arte Moderna Anche Michele Cea nel Catalogo di Arte Moderna Presentata venerdì sera a Bari la pubblicazione n. 52
Michele Cea ed Umberto Kuhtz in mostra nella Notte Bianca della Poesia Michele Cea ed Umberto Kuhtz in mostra nella Notte Bianca della Poesia Inaugurazione mercoledì 22 presso lo Studio Anforah/K2
© 2001-2018 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.