Le polpette incriminate
Le polpette incriminate

Polpette avvelenate in via Piscitelli: la denuncia dei cittadini

Anche le associazioni animaliste al loro fianco

Polpette avvelenate destinate probabilmente ai randagi (cani e gatti) del quartiere.

È accaduto nella giornata di ieri in via Piscitelli ed in via Bovio, a Giovinazzo, con tanto di denuncia di una cittadina posta all'attenzione del Sindaco Tommaso Depalma e della Polizia Locale e con volontari impegnati nella rimozione.

Il reato, è bene ricordarlo, se accertato, è penalmente rilevante.

Secondo le testimonianze da noi raccolte, nella zona della stazione ferroviaria fatti simili non sarebbero nuovi, viste le denunce dello scorso anno provenienti da viale De Gaetano. Il metodo sembrerebbe essere lo stesso: polpettine confezionate con carne macinata e all'interno alcune pastigliette velenose, che potrebbero nuocere anche ad animali domestici.

Come è stato giustamente ricordato da settori della politica locale, di maggioranza e di opposizione, cani e gatti rappresentano un patrimonio per la nostra comunità, che va gestito in qualche modo, senza ombra di dubbio, ma va anche tutelato. Giovinazzo è una comunità rivelatasi a più riprese pet-friendly, amica degli animali, e vanno necessariamente presi provvedimenti.

La speranza è che il passaparola e le denunce possano arginare il fenomeno, probabilmente messo in atto da singoli isolati, o che ricerche più approfondite smentiscano la ricostruzione giunta anche da associazioni animaliste locali indignate per quanto sta accadendo.
  • Polpette avvelenate Giovinazzo
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.